Skip to main content

Aumentare il nostro impatto

Skip to main content

I nostri soci sono noti per ottenere risultati. I nostri sforzi collettivi possono cambiare la vita per generazioni.

Secondo il Centro studi sulla società civile dell'Università Johns Hopkins, i soci del Rotary donano ogni anno alle comunità di tutto il mondo quasi 47 milioni di ore di volontariato, del valore stimato di 850 milioni di dollari. Come possiamo continuare non solo a fare la differenza, ma anche a dimostrare gli obiettivi che riusciamo a conseguire? Dobbiamo agire sulla base dei dati e migliorare il modo in cui definiamo, misuriamo e analizziamo i nostri sforzi.

In futuro, per aumentare il nostro impatto, dovremo valutare i risultati del nostro lavoro e apprendere sia dai successi che dalle sfide.

Fare la differenza

I Rotariani sono noti per conseguire risultati. I nostri sforzi collettivi potranno cambiare vite per generazioni: un esempio è il lavoro svolto per proteggere miliardi di bambini contro la polio. Grazie al nostro sostegno all'Iniziativa globale per l'eradicazione della polio (GPEI) e alle iniziative di raccolta fondi e assistenza lanciate da numerosi soci, oggi quasi 19 milioni di persone che sarebbero rimaste paralizzate sono invece in grado di camminare, mentre 1,5 milioni di persone che sarebbero decedute sono vive.

Nel mese di agosto 2019, la Nigeria, ultimo Paese polio-endemico africano, ha festeggiato tre anni senza un singolo caso di poliovirus selvaggio: questo grazie all'incessante opera svolta da soci del Rotary, operatori sanitari, partner e agenzie governative. Poiché si trattava dell'ultimo Paese polio-endemico nella regione africana, questo traguardo ha dato modo all'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) di certificare l'intera regione africana come libera dal poliovirus selvaggio nel mese di agosto 2020. La dichiarazione della Nigeria come libera dal poliovirus selvaggio e la sua rimozione dall'elenco dei Paesi polio-endemici è un risultato incredibile per la sanità pubblica nigeriana e di tutti gli Stati della regione, nonché un grande passo in avanti verso l'eradicazione della polio a livello mondiale.

Ma i nostri risultati vanno ben oltre gli sforzi volti a debellare la polio. L'infrastruttura dedicata all'eradicazione della polio ha offerto un supporto fondamentale per la risposta al COVID-19 in molti Paesi vulnerabili e ha continuamente sostenuto altre iniziative sanitarie: ad esempio, ha fornito scorte aggiuntive di medicinali e vaccini, zanzariere per prevenire la malaria, accesso a fonti d'acqua potabile e perfino sapone per l'igiene delle mani.

Combattere le malattie è solo una delle nostre aree d'intervento. I Rotariani e Rotaractiani intervengono anche per sostenere l'istruzione, sviluppare le economie locali, proteggere madri e bambini, promuovere la pace e fornire acqua e servizi igienici.

Immerso tra gli scaffali, un visitatore legge un libro dal titolo "Trasformare il Ruanda", uno dei 19.000 volumi e delle 30.000 opere digitali conservati nella biblioteca.

Da tempo il Rotary supporta le attività di tutela ambientale: negli ultimi cinque anni ha versato 18 milioni di dollari in sovvenzioni globali attraverso le aree d'intervento esistenti. Gli Amministratori della Fondazione Rotary e il Consiglio centrale del Rotary International riconoscono l'aumento dell'interesse tra i soci per la tutela ambientale e hanno approvato all'unanimità l'aggiunta di una nuova area d'intervento: Tutelare l'ambiente.

Molto più che una biblioteca

Dopo il genocidio del 1994 in Ruanda, il Rotary Club di Kigali-Virunga cercò soluzioni per offrire il supporto al processo di pace e riconciliazione, la stabilità, la sicurezza e la crescita economica del Paese. I soci del club ritenevano che l'alfabetizzazione e l'accesso all'informazione sarebbero stati fondamentali per conseguire tali obiettivi: per questo, nel 2000, decisero di costruire la prima biblioteca pubblica in Ruanda.

A quell'epoca, in tutto il Paese era difficile trovare libri e l'accesso alle tecnologie (e di conseguenza alle nuove idee) era limitato. Ci volle più di un decennio, ma, grazie al supporto garantito da sovvenzioni della Fondazione Rotary, donazioni di privati e contributi governativi, la biblioteca pubblica di Kigali aprì i battenti nel 2012. L'edificio è ora una delle istituzioni principali nella fervente capitale: nei suoi tre piani sono conservati 19.000 volumi e 30.000 opere digitali. 

Gli studenti hanno un posto dove fare i compiti; i bambini possono giocare mentre i loro genitori fanno un salto all'Internet café; le sale conferenze possono ospitare riunioni. Si tratta di un luogo libero, pacifico e aperto a tutti. Ma è anche l'emblema dei notevoli progressi compiuti dal Ruanda.

Turismo sostenibile

Fino alla fine del XX secolo, la città di Mollejones, in Costa Rica, basava la sua economia su caffè e canna da zucchero. Quando il prezzo delle materie prime iniziò a crollare, metà della popolazione lasciò la città per sbarcare il lunario in altri modi. Fu allora che l'idea di un turismo a base comunitaria prese piede tra gli imprenditori locali: ma essi avevano bisogno di aiuto.

Il Rotary Club di Cartago, in Costa Rica, ha stretto una partnership con il Rotary Club di Denton, in Texas, Stati Uniti, per un progetto di sovvenzione globale con l’obiettivo di aiutare le donne a fondare una cooperativa turistica. Il gruppo attrae visitatori affinché possano ammirare con i propri occhi le foreste pluviali, le cascate e le tradizioni culturali della regione. Gli operatori collaborano anche con altri imprenditori locali per mostrare, tramite visite alle fattorie e lezioni di cucina, vera eredità comune dell'intera comunitaria.

Laura Vargas Calderón mostra ai visitatori come preparare i panini tradizionali della Costa Rica.

Rotariani e Interactiani del Texas hanno lavorato fianco a fianco con Rotariani, partner e volontari locali della Costa Rica per costruire un "alloggio ecologico", dotato di Wi-Fi ad alta velocità, in grado di ospitare gruppi di turisti e organizzare riunioni.  

Molte delle donne coinvolte nell'attività della cooperativa erano madri single che aspiravano a diventare imprenditrici di successo. Queste donne hanno partecipato a laboratori di formazione economica finanziati da sovvenzioni, con lezioni di contabilità, vendita e marketing.

Il progetto ha creato nuovi lavori e un'economia più stabile nella regione, portando benefici all'intera comunità.  

Portare alla luce progetti di service trasformativi

Nell'anno rotariano 2019/2020, per la prima volta nella storia la Fondazione Rotary ha versato più di 300 milioni di dollari in sovvenzioni. Le sovvenzioni, del valore totale di 307 milioni di dollari, hanno consentito ai Rotariani di promuovere gli obiettivi strategici della Fondazione e fare del bene come mai prima d'ora.

La pandemia di COVID-19 ha portato difficoltà senza precedenti nelle comunità di tutto il mondo. Laddove c'era bisogno di aiuto, il Rotary è intervenuto. Al 30 giugno, la Fondazione aveva versato quasi 8 milioni di dollari per progetti legati al COVID-19 tramite sovvenzioni Risposta ai disastri, grazie alla generosità degli Amministratori e del Consiglio centrale. La Fondazione aveva inoltre versato più di 14 milioni di dollari tramite sovvenzioni globali per supportare la risposta al COVID-19.

La Fondazione offre sovvenzioni per aiutare i Rotariani ad aumentare il loro impatto mediante il service, le borse di studio e la formazione.

• Grazie alle sovvenzioni globali, i club hanno creato partnership tra loro per collaborare in progetti internazionali sostenibili e di ampio impatto. I Rotary Club di Machala Moderno, in Ecuador, e di Chicago, Stati Uniti, hanno collaborato a un progetto di sovvenzione globale per il ripristino di un bacino idrico danneggiato ai piedi delle Ande. Attraverso consultazioni con i dirigenti e residenti locali, i Rotariani hanno appreso come terra, acqua e comunità interagiscono fra loro; il progetto da loro ideato ha migliorato la fornitura e la qualità dell'acqua nella regione. 

• Quando una soluzione più piccola a breve termine è in grado di apportare risultati concreti a una comunità, è possibile finanziare il progetto con una sovvenzione distrettuale. Il Rotary Club di Jeffreys Bay, in Sudafrica, ha sfruttato una sovvenzione distrettuale per montare un'impalcatura per arrampicata all'interno di una clinica pediatrica locale. 

• Le sovvenzioni Risposta ai disastri del Rotary elargiscono fondi urgentemente per aiutare le comunità a risollevarsi dopo un disastro naturale. A seguito del disastroso terremoto che ha colpito l'Albania, i club locali hanno sfruttato i fondi ricavati da una sovvenzione Risposta ai disastri per fornire alle famiglie sfollate pacchetti di aiuti umanitari contenenti cibo e prodotti per l'igiene.

• Le sovvenzioni PolioPlus del Rotary finanziano le attività di eradicazione della polio nei Paesi endemici e in quelli a rischio. In aggiunta, le sovvenzioni Partner PolioPlus sostengono i progetti più urgenti per il contrasto della polio presentati dai Rotariani.

  • 300.00 milioni

    di sovvenzioni per la prima volta nella nostra storia (USD)

  • 151.80 milioni

    totale finanziamenti per sovvenzioni PolioPlus* (USD)

(sovvenzioni Partner *PolioPlus)

Rotarians are known for getting results. Our collective efforts can change lives for generations.