Skip to main content

Un audace piano d’azione traccia la rotta del Rotary verso il futuro

Il COVID-19 ha sconvolto tutto il nostro mondo e ha colpito, in modi diversi, tutti noi; ma noi siamo ancora uniti e connessi, guidati da un Piano d’azione che ci consente di focalizzare il nostro lavoro e di prepararci per un futuro più forte. Il Rotary si è rapidamente adattato ai tempi, e i soci hanno trovato nuovi modi di rispondere a questa pandemia attraverso la connessione, l’azione e il service.

— John Hewko, Segretario generale del Rotary International

Nel 2019/2020, il Rotary ha segnato il suo 115° anno – un’eloquente testimonianza della capacità del nostro speciale modello di service e di leadership di durare nel tempo. Per guidare il nostro futuro e crescere sul nostro patrimonio di successi che abbiamo alle spalle, abbiamo lanciato il Piano d'azione del Rotary, una strategia per realizzare la nostra visione condivisa per l’organizzazione.

La pandemia di COVID-19 ha cambiato le nostre vite e le nostre comunità, ma, insieme, ci stiamo adattando e stiamo trovando soluzioni per restare connessi e aiutare chi è stato colpito dal coronavirus. È un esempio perfetto del modo in cui stiamo implementando le quattro priorità del nostro Piano d’azione: aumentare il nostro impatto, ampliare la nostra portata, migliorare il coinvolgimento dei partecipanti, e accrescere la nostra capacità di adattamento.

E mentre i club continuano a connettersi con i propri soci e le loro comunità, lo staff del Rotary International resta impegnato a dar sostegno a Rotariani, Rotaractiani, club e distretti. Dal mettere a disposizione risorse che permettano ai club di continuare a funzionare allo stringere rapporti personali che possono aiutare i dirigenti di club e distretti, l’impegno verso i soci continua a essere la nostra massima priorità.

Circa 1,2 milioni di Rotariani in 36.000 Rotary club, insieme nel service con oltre 200.000 Rotaractiani in più di 10.000 Rotaract club.

Aumentare il nostro impatto

Grazie ai progressi che abbiamo realizzato nella lotta per mettere fine alla polio e all’espansione dei nostri programmi di sovvenzione e dei nostri sforzi di raccolta di fondi, il Rotary continua a fare una differenza nel mondo. Per aumentare il nostro impatto, però, dobbiamo istituire dei sistemi con cui identificare e misurare i nostri risultati, imparare dai nostri successi e insuccessi, e far crescere le nostre partnership.

Definire il valore dell’impatto globale del Rotary

Qual è il reale valore del lavoro del Rotary? Storicamente, è sempre stato difficile quantificare i nostri sforzi, ma due istituzioni di primo piano ci hanno aiutato a trovare le prime risposte.

  • Il Johns Hopkins Center for Civil Society Studies stima che le ore di volontariato offerte dai soci del Rotary siano tipicamente quasi 47 milioni l’anno. Ciò equivale, se le comunità dovessero pagare i servizi forniti dal Rotary, a 850 milioni di dollari.
  • La Harvard University ha stimato che i Rotary club hanno contribuito monetariamente con 1,15 miliardi di dollari alle attività caritatevoli nelle proprie comunità locali nel 2018 – in aggiunta alle donazioni alla Fondazione Rotary.

Con l’uso di innovativi strumenti di misura, il Rotary può capire e valutare meglio i nostri contributi, le nostre realizzazioni e i nostri risultati, e cominciare a quantificare e massimizzare l’impatto a lungo raggio dei nostri sforzi.

La Fondazione Rotary come strumento di cambiamento

Quest’anno il numero di Rotariani e di club che donano alla Fondazione è aumentato, accrescendo il sostegno per le nostre cause, come le aree di intervento, l’eradicazione della polio e la risposta ai disastri. Abbiamo ridisegnato la pagina di accesso a Rotary Direct in modo che i donatori possano impegnarsi con maggiore facilità per donazioni ricorrenti. Allo scorso aprile, avevamo raccolto 336 milioni dollari. Se in questi ultimi mesi dell’anno rotariano le donazioni manterranno l’andamento degli anni scorsi, raggiungeremo l’obiettivo prefissato: raccogliere 400 milioni di dollari.

Quest’anno abbiamo rinnovato la nostra partnership di lunga data per la raccolta di fondi con la Fondazione Bill & Melinda Gates, che produce ogni anno 150 milioni di dollari per l’eradicazione della polio. L’obiettivo del Rotary è di raccogliere 50 milioni all’anno per PolioPlus nei prossimi tre anni, e ogni dollaro raccolto sarà integrato con altri due dollari dalla Fondazione Gates.

Fare del bene con le sovvenzioni Rotary

I Rotariani hanno sostenuto il Fondo di risposta ai disastri donando oltre 2 milioni di dollari per progetti legati al COVID-19. (Dati al 1° giugno 2020)

Programmi di sovvenzioni reattivi e innovativi hanno stimolato più alti tassi di partecipazione, dando così ai soci maggiori opportunità di aiutare le comunità.

La spesa per le sovvenzioni globali ha toccato il suo massimo storico, con 1.344 sovvenzioni approvate in questo anno rotariano per un totale di oltre 104 milioni di dollari (al 1° giugno). Da quando è stato lanciato il relativo programma, nel 2013, il numero delle sovvenzioni globali approvate è salito di oltre il 55%, e l’importo medio delle sovvenzioni globali assegnate è aumentato del 42%.

In risposta al COVID-19, la Fondazione Rotary ha erogato 3 milioni di dollari al Fondo per la risposta ai disastri. E, con gli ulteriori contributi dei nostri donatori, 207 distretti avevano ricevuto, al 1° giugno, oltre 5,1 milioni di dollari per sovvenzioni volte a fornire aiuti essenziali alle comunità colpite dal virus.

Abbiamo inoltre introdotto le sovvenzioni per programmi di grande portata: viene assegnata una sovvenzione di importo fino a 2 milioni di dollari ogni anno. Ogni sovvenzione sosterrà un progetto su larga scala, di durata compresa fra tre e cinque anni, a beneficio di una vasta popolazione in una significativa area geografica. I programmi di grande portata sono allineati con almeno una delle aree di intervento del Rotary e richiedono azioni sostenibili basate su evidenze tangibili e risultati di cui sia misurabile l’impatto.

  • $58.80 mil

    in sovvenzioni per prevenzione e cura delle malattie

  • $11.70 mil

    in sovvenzioni per lo sviluppo economico comunitario

  • $15.40 mil

    in sovvenzioni per acqua, servizi igienici e igiene

  • $8.90 mil

    in sovvenzioni per salute materna e infantile

  • $7.00 mil

    in sovvenzioni per alfabetizzazione e educazione di base

(Dati al 1° giugno 2020)

  • $2.60 mil

    in sovvenzioni per costruzione della pace e prevenzione dei conflitti

Investimenti nell’educazione alla pace

Più di 1.350 leader della pace si sono diplomati presso un Centro della pace del Rotary dal 2002 a oggi, conseguendo diplomi di master o attestati professionali negli studi sulla pace e lo sviluppo.

Riconoscendo che c’è bisogno di edificatori professionali della pace, formati e ben preparati sulle cause sottostanti ai conflitti, nell’Africa Subsahariana, il Rotary ha annunciato l’apertura del primo Centro della pace del Rotary in Africa, con sede presso la Makerere University di Kampala, Uganda. I corsi inizieranno nel 2021 e conteranno su esperti e competenze della regione, nonché sulle esperienze di persone che hanno subito i conflitti.

  • 1350.00

    diplomati dai Centri della pace del Rotary dal 2002

  • 660.00

    domande idonee ricevute nel 2019/2020

La forza delle nostre partnership

Lavorare per la pace è un principio che sta alla base di tutti i progetti di service intrapresi dai Rotariani, e quest’anno, con l’Institute for Economics and Peace (IEP) come nostro partner, abbiamo lanciato il Programma Attivatori positivi di pace del Rotary. Stiamo formando edificatori di pace e sviluppando, in sei regioni, una rete di 150 Attivatori positivi di pace che sostengano i Rotariani nella costruzione di una pace durevole nelle comunità.

Nella foto, volontari del Rotary e tecnici di USAID condividono gli insegnamenti tratti dall’esperienza attraverso applicazioni per i telefoni cellulari come WhatsApp, e li utilizzano per progredire.

La nostra decennale partnership con USAID per l'acqua e le strutture igienico-sanitarie (WASH) è un altro esempio del nostro impatto. I volontari dei Rotary club uniscono le proprie capacità di business e di gestione dei progetti con la competenza tecnica di USAID per migliorare le strutture idriche e sanitarie in Ghana e in Uganda. Dei beneficiari diretti di questa partnership fanno parte le 160.000 persone che oggi hanno accesso ad acqua potabile e strutture sanitarie e igieniche nel Ghana. Un ulteriore beneficio del nostro coinvolgimento a lungo termine è la possibilità di analizzare attivamente i dati di oltre 10 anni di progetti per capire cosa ha funzionato e cosa no, in modo da accrescere ancora l’impatto dei progetti futuri.

Tutte le partnership sono importanti per il Rotary; ma una delle nostre più valide collaborazioni continua a essere l’Iniziativa globale di eradicazione della polio (GPEI). Un tempo la polio paralizzava centinaia di migliaia di bambini all’anno, ma grazie agli instancabili sforzi del Rotary e dei nostri partner in GPEI, dei governi mondiali e di migliaia di operatori sanitari, oggi due soli paesi continuano a far registrare casi di trasmissione di poliovirus selvatici.

La Nigeria è arrivata a contare tre anni senza un solo caso di polio di tipo selvatico, il che vuol dire che ben presto l’intera regione africana potrà essere certificata come libera dalla polio. Stiamo applicando nuove strategie per affrontare le sfide ancora aperte in Afghanistan e in Pakistan, che hanno visto aumentare i casi di polio di tipo selvatico nel 2019 a causa della scarsa qualità delle campagne di immunizzazione, della mancanza di sicurezza, della mobilità delle popolazioni e, in alcuni casi, del rifiuto dei vaccini.

Insieme ai nostri partner, stiamo imparando dai nostri successi e dalle difficoltà che incontriamo, per elaborare strategicamente nuove strade per progredire.

L’impatto in tempo reale della nostra rete contro la polio

Un’emergenza globale ci impone di adattarci. Nel corso della pandemia da COVID-19, l'infrastruttura contro la polio che i Rotariani hanno contribuito a costruire sta venendo usata per affrontare e contribuire a prevenire la diffusione del coronavirus.

La GPEI, con le sue migliaia di operatori antipolio e una vasta rete di laboratori e di sorveglianza sanitaria, fornisce ora risorse essenziali per sostenere numerosi paesi nella preparazione e nella risposta a COVID-19.

Ampliare la nostra portata

Il Rotary mette insieme tante persone che utilizzano i propri talenti, capacità, esperienze e connessioni per risolvere problemi e apportare cambiamenti. E possiamo realizzare ancora di più se le persone ci conoscono bene e si uniscono a noi.

Essere rappresentativi delle comunità in cui operiamo

Il Rotary Club di Selma, Alabama, USA, ha lavorato insieme a una scuola superiore della zona per un programma di borse di studio. Jerria Martin, vincitrice di una borsa, dopo aver terminato gli studi al college ha aderito al club. A 29 anni Martin è stata eletta presidente del club e ha diretto nuovi progetti per i giovani a rischio, ispirando le prossime generazioni a seguire le sue orme.

La diversità, quando si riflette nei Rotary club, può aprire porte e costruire ponti. È responsabilità di tutti noi coltivare una cultura ricca di diversità, equa e inclusiva per tutti i soci del Rotary e tutti i partecipanti.

I cambiamenti devono partire dal vertice, e dunque l’anno scorso il Consiglio centrale del Rotary ha posto l’obiettivo di far crescere il numero delle donne nel Rotary del 30 per cento entro il mese di giugno del 2023. Per contribuire a raggiungere l’obiettivo ed eliminare le barriere verso la leadership, il Rotary ha organizzato il webinar We Are Rotary: Advancing Women as Leaders.

Abbiamo anche sviluppato strumenti che possono aiutare club e distretti a diversificarsi, come Diversificazione del tuo club e vari corsi del Centro Formazione Rotary, come Diversificare il club e Impegnarsi per diversità, equità e inclusione. Stiamo presentando tutta la diversità delle voci e delle esperienze del Rotary attraverso i nostri vari canali, in modo da educare e ispirare gli altri.

Condividere le nostre storie

Abbiamo una storia molto convincente da raccontare al mondo. In quanto persone pronte ad agire, noi viviamo la nostra visione e facciamo crescere sensibilizzazione e comprensione fra la gente.

Per aiutare i club a comunicare il Rotary in modo chiaro e coerente, abbiamo aggiunto al Brand Center nuovi materiali promozionali per Pronti ad agire e nuovi sfondi a tema Rotary per le riunioni virtuali. Al 1° giugno 2020, le visite al Brand Center sono state in totale 1,4 milioni, e gli elementi scaricati 1 milione. Nel 2019-20, i soci hanno scaricato oltre 30.000 modelli per realizzare i propri annunci pubblicitari Pronti ad agire, elementi grafici per i social media, striscioni digitali e opuscoli con cui far conoscere l’impatto dei soci del Rotary nelle loro comunità.

Il nostro intenso impegno verso gli organi di informazione e sui social media ha illustrato l’azione dei Rotariani in tutto il mondo, generando interesse verso il Rotary e sostegno per le nostre cause.

  • I nostri sforzi rivolti ai media tradizionali hanno ottenuto oltre 750 articoli e servizi sul Rotary – che parlano del nostro ruolo di punta nel porre fine alla polio, del nuovo Centro della pace del Rotary presso la Makerere University in Uganda, e di come le persone pronte ad agire del Rotary affrontano le sfide nelle comunità di cui fanno parte e all’estero.
  • La Convention del Rotary International 2019 di Amburgo, Germania, ha avuto 691 articoli e servizi nei media, di cui 51 su primari organi di comunicazione nazionali.
  • I canali del Rotary sui social media continuano a chiamare all’impegno con la nostra organizzazione, con aggiornamenti in otto lingue per oltre 2,5 milioni di fan e seguaci, producendo 210.000 interazioni al mese.

Soci del Rotary ed eroi della lotta per eradicare la polio: da sinistra, Tayyaba Gul, Dott. Hemendra Verma, e Sergii Zavadskyi.

La Giornata mondiale della polio, l’evento annuale del Rotary per sensibilizzare la comunità globale verso l’eradicazione della polio, ha visto una partecipazione record nel 2019.

  • Oltre 4,000 club e 479 distretti hanno tenuto più di 5.900 eventi in 136 paesi.
  • L’Aggiornamento globale online della Giornata mondiale della polio di quest’anno ha dato riconoscimento agli eroi dell’eradicazione della polio, evidenziando gli sforzi dei Rotariani nei paesi in cui la polio è endemica o ha colpito di recente. Il programma è stato trasmesso su tutti i canali del Rotary sui social media, in nove lingue, ottenendo oltre 177.000 visualizzazioni. In totale, il contenuto dedicato alla Giornata mondiale della Polio sui social media ha raggiunto 13,49 milioni di persone.
  • Il Rotary ha raccolto oltre 415.000 dollari in contributi online a PolioPlus, superando l’obiettivo prefissato, pari a 250.000 dollari.
  • Abbiamo prodotto 4,8 milioni di contatti sui social media, il quadruplo dell’obiettivo prefissato di 1,1 milioni di contatti.
  • Circa 1.160 articoli e servizi sui media hanno parlato del Rotary e della Giornata mondiale della polio grazie agli sforzi del Rotary e dei suoi soci.

Attraverso questi sforzi, sempre più gente sta venendo a conoscere il Rotary e i nostri individui pronti ad agire, su scala globale.

Ultimamente, il Rotary ha sfruttato tutti i suoi canali per comunicare regolarmente a soci e partecipanti, e al pubblico in generale, come il Rotary sta rispondendo alla pandemia. L’aumento di visualizzazioni, clic e risposte mostra che le nostre informazioni sono accolte con favore.

Migliorare il coinvolgimento dei partecipanti

Le organizzazioni di volontariato che si propongono per l’affiliazione sono molte, quindi è importante che l’esperienza offerta dal Rotary sia ben distinta e senza confronti. Noi del Segretariato continuiamo a trovare nuovi modi per rispondere alle esigenze dei soci e migliorare l’esperienza complessiva dell’affiliazione.

Tenere coinvolti i soci

Il COVID-19 ha cambiato il modo in cui si riuniscono e funzionano i Rotary club. Molti club sono passati alle riunioni online e hanno trovato altri modi di tenere vivo l’impegno, ma qualcuno forse non ha ancora effettuato questa transizione, e ciò può condurre alcuni soci a sentirsi scollegati dal Rotary durante la pandemia globale.

Lo staff del Rotary, l’alta dirigenza, i leader regionali e i leader dei distretti stanno lavorando insieme per arrivare ai club e offrire loro sostegno, condividendo risorse che possono aiutarli a riprendere contatto con i soci.

Vantaggi per i soci

Il Rotary ha stretto una nuova alleanza con Toastmasters International, un’organizzazione formativa senza fini di lucro che ha lo scopo di aiutare i suoi soci a diventare più efficaci come relatori, comunicatori e leader. Questa alleanza offre nuove opportunità di sviluppo professionale e nuove connessioni ai Rotariani e ai Rotaractiani attraverso la collaborazione con i locali Toastmasters club. Toastmasters sta inoltre sviluppando una serie di corsi di comunicazione e leadership per Rotariani e Rotaractiani.

I soci del Rotary possono godere di sconti su una varietà di prodotti e servizi attraverso il programma Rotary Global Rewards. Ad esempio, il programma offre adesso uno sconto del 20 per cento sui servizi di videoconferenza di Zoom, e i soci ne stanno approfittando per organizzare incontri virtuali e connettersi gli uni con gli altri.

I contatti per l’effettivo attendono il nostro intervento

Le richieste di informazioni che giungono attraverso il programma online Contatti per l’effettivo da parte di potenziali soci sono arrivate al massimo storico, ma il tasso di conversione è assai basso: solo il 3 per cento di questi contatti si traduce in soci. Se vogliamo continuare a far crescere l’effettivo del Rotary, dobbiamo seguire ciascun contatto e ogni opportunità di accogliere altre persone nel Rotary.

Il Segretariato sta lavorando con i leader distrettuali per migliorare il tasso di conversione e interagire meglio con i potenziali soci e partecipanti.

Una nuova era per il Rotaract

Il Consiglio di legislazione del 2019 ha elevato il Rotaract facendone un tipo di affiliazione al Rotary. Il Consiglio centrale ha inoltre deciso di eliminare il limite massimo di età, dando flessibilità per poter conservare soci più che trentenni. I Rotaract club possono costituirsi con o senza patrocinanti, patrocinare altri Rotaract club e co-patrocinare Interact club.

Questi cambiamenti conferiscono più flessibilità ai Rotaract club perché possano essere vissuti dai soci in modo adeguato alle loro esigenze e interessi. I Rotaractiani possono restare più a lungo nella famiglia del Rotary, con maggiori possibilità di aderire a un Rotary club al momento per loro più giusto.

  • 200030.00

    Soci Rotaract

(Dati al 1º giugno 2020)

  • 10544.00

    club Rotaract

Accrescere la nostra capacità di adattamento

Dato che costituiscono una rete di leader nelle attività economiche e nella comunità, i soci del Rotary capiscono l’importanza dell’innovazione e della flessibilità per progredire in tempi di cambiamento. Di recente, abbiamo mostrato le nostre capacità di adattamento e service quando la pandemia di COVID-19 ha imposto la cancellazione di tanti incontri ed eventi in presenza di Rotary e Rotaract club, compresa la Convention 2020. I nostri soci hanno però trovato nuovi modi di restare impegnati, connettersi fra loro, e servire la comunità pur rimanendo fisicamente separati.

Connessioni virtuali

Molte riunioni di club oggi si svolgono online, e alcuni club stanno anche invitando relatori locali e internazionali, come esperti sanitari e consulenti finanziari, a unirsi a loro in remoto. Fra questi ospiti vi sono i membri dei Gruppi d'azione Rotary, che condividono le proprie competenze con gli amici Rotariani e Rotaractiani. Club e distretti si stanno impadronendo delle buone pratiche per condurre i propri progetti di service adeguandosi alle normative di distanziamento fisico.

I Circoli Rotary hanno un ruolo centrale nell’unire la famiglia del Rotary attraverso la condivisione di hobby, interessi e professioni. I circoli, inoltre, si collegano online per offrire appoggio e sollievo in questi tempi difficili – presentano concerti digitali, scambiano suggerimenti per allenarsi e fare esercizio fisico a casa, o per acquisire nuove abilità, imparando per esempio a fotografare.

Data la crescita dell’interesse verso gli incontri online, il Centro di apprendimento del Rotary ha realizzato un nuovo luogo di incontro, Meeting Online, in cui i soci possono condividere fra loro risorse e le buone pratiche. Il Centro di apprendimento offre inoltre più di 600 corsi in 20 lingue.

Lo staff del Rotary si adatta e continua a lavorare – da casa

Praticamente da un giorno all’altro, lo staff del Rotary in tutto il mondo è passato dallo svolgere il proprio lavoro in ufficio al lavorare da casa, e lo ha fatto senza interruzioni. Non è stata un’impresa da poco, ma il nostro staff, come i nostri soci, è ben preparato per adattarsi e superare le difficoltà. Lo staff del Rotary serve e sostiene con grande dedizione i nostri soci.

Un nuovo tipo di Convention

A marzo, purtroppo abbiamo dovuto annunciare l’annullamento della Convention 2020 a causa del COVID-19. Rapidamente, però, ci siamo concentrati sul nuovo impegno di organizzare al suo posto una convention virtuale. In meno di tre mesi, lo staff del Rotary ha realizzato una convention gratuita online – per il Rotary, la prima del genere.

Ora più che mai, Il Rotary Connette il Mondo: la Convention virtuale del Rotary 2020 si svolge il 20-26 giugno 2020 e prevede sessioni di gruppo, relatori principali e persino una Casa dell’Amicizia virtuale.

Nuove esperienze pilota

Molti esponenti delle comunità che condividono i nostri ideali – fra i quali i giovani professionisti – sono in cerca di opportunità di collaborazione e service, ma non tutti sono pronti o in grado di aderire a un club. Come possiamo ampliare la nostra portata e far entrare nel Rotary nuovi partecipanti? Sviluppando modalità che consentano alle persone di impegnarsi con il Rotary anche al di fuori del tradizionale modello basato sui club.

Il Rotary sta realizzando un programma pilota di nuove comunità online a Chicago, Illinois, e a Houston, Texas, USA, denominato Connect, in cui i partecipanti possono riunirsi virtualmente per parlare di sviluppo professionale e di questioni legate al service. Vi saranno eventi intesi a fare rete, virtuali e, se ve ne sono le condizioni, di persona; e i partecipanti avranno la possibilità di essere affiancati da un mentore o di fare essi stessi da mentori. Grazie a Connect, i partecipanti possono condividere e utilizzare risorse per la propria carriera e per servire la comunità, e trovare il modo di farsi coinvolgere nelle opportunità di service della propria zona, comprese le attività dei Rotary e Rotaract club.

Connect rappresenta un modo innovativo di presentare i valori e la visione del Rotary a nuovi partecipanti e uno dei nostri primissimi tentativi di introdurre nuove vie d’accesso alla nostra organizzazione. Abbiamo cominciato a metterlo alla prova a Chicago e Houston, ma stiamo già pensando a come espanderlo ad altre aree.

Per avvantaggiarci dei nuovi modi in cui le persone offrono donazioni, il Rotary sta poi lanciando il programma pilota di un nuovo strumento online che consente a soci, partecipanti e donatori di raccogliere fondi a favore della Fondazione Rotary in onore di eventi e attività della propria vita, come nascite, matrimoni e attività sportive. Questi eventi di raccolta di fondi online sui social network sono un altro modo di promuovere a più vasto raggio le cause del Rotary. Speriamo di cominciare a offrire questa possibilità a un pubblico limitato nel corso dell’anno rotariano 2020-21.

Nuovi programmi come questi dimostrano come il Rotary continua a connettere le comunità e ad adattarsi agli eventi in corso. L’anno che ci aspetta sarà forse pieno di difficoltà, ma per trovare soluzioni che fanno la differenza nessuno è meglio equipaggiato di individui pronti ad agire del Rotary.

Il COVID-19 ha sconvolto tutto il nostro mondo e ha colpito, in modi diversi, tutti noi; ma noi siamo ancora uniti e connessi, guidati da un Piano d’azione che ci consente di focalizzare il nostro lavoro e di prepararci per un futuro più forte.