Skip to main content

6 consigli per fondare un Rotaract club in un ateneo

Quando Taylor Huie ha cominciato il suo primo anno presso la Duke University nel 2017, ha scoperto che l'ateneo non aveva un Rotaract club.

Dopo tutto, il programma Rotary per giovani leader era cominciato a soli 190 Km di distanza, a Charlotte, North Carolina e i club Rotaract esisteno in molti atenei.

Huie è cresciuta partecipando a riunioni del Rotary Club di St. Joseph & Benton Harbor, Michigan, con sua madre, Jackie, socia di club e fondatrice di un programma di mentoring per studenti che ha aiutato centinaia di adolescenti impegnati a comprendere meglio le loro aspirazioni di impiego.

Huie aveva già aiutato l'Interact club di St. Joseph High School a raggiungere oltre 140 soci, ricoprendo l'incarico di presidente di commissione di club per l'effettivo per tre anni di seguito, diventando poi presidente dello stesso club . Inoltre, la studentessa ha partecipato a due viaggi di service Interact nella Repubblica Dominicana per installare filtri per l'acqua.

Date le sue competenze, era solo questione di tempo prima che Huie fondasse il primo Rotaract club nel suo ateneo. Oltre 360 studenti hanno risposto all'invito di affiliazione postato su Facebook. A settembre, il Rotaract club di Duke University ha ricevuto la sua carta ufficiale di fondazione.

"Siccome la mia famiglia è impegnata nel Rotary, l'organizzazione fa parte di me. L'idea di andare al college e non avere il Rotary nella mia vita era quasi incomprensibile", ha affermato convinta Huie.

La studentessa di ingegneria offre alcuni consigli su come fondare un Rotaract club attraente per tutti gli studenti dell'ateneo.

1. Comincia con i Rotary club

La segretaria del Rotaract Club Duke University Ana Martinez e il vice presidente Moses Makangila distribuiscono informazioni sul nuovo club e rispondono a domande durante una fiera delle attività dell'università.

Foto per gentile concessione del Rotaract Club Duke University

Huie ha passato il primo anno alla Duke prendendo dimestichezza con il campus e la città di Durham, prima di completare la documentazione per fondare un club. Inoltre, ha partecipato alle riunioni di diversi Rotary club del posto e ha allacciato rapporti con un socio del Rotary Club di Durham che ha accettato di fare da consultente per il nuovo club.

Secondo Huie, lavorare con i Rotary club del posto le ha consentito di avere le basi necessarie per approcciare l'università. “Puoi dimostrare di aver fatto il lavoro di fondo; hai già il supporto alle spalle”.

2. Recluta un consiglio esecutivo

Dopo aver parlato approfonditamente di Rotaract con amici e colleghi, Huie ha reclutato un collega come vice-presidente e due amici fidati come tesoriere e segretario di club. "Penso sarebbe impossibile fare tutto da soli", ha affermato la studentessa.

3. Preparati

Durante l'estate prima del secondo anno all'università, Huie ha letto il Manuale Rotaract, lo statuto tipo del Rotaract club, e il regolamento tipo del club Rotaract, ed ha chiesto anche al suo consiglio esecutivo di leggere i documenti. Huie sapeva già molto sul Rotary, dopo aver ricoperto incarichi da dirigente Interact, ma ha passato del tempo sul sito Rotary.org per approfondire le sue conoscenze su Rotaract. 

“Devi presentare le tue idee nel modo migliore possibile. Se qualcuno ha delle domande, devi essere in grado di rispondere. Questo tra l'altro dimostra anche il tuo interesse", ha dichairato Huie

4. Usa i social media

“Facebook è davvero una buona risorsa per connettere le persone con Rotary”, secondo Huie. Lei ha usato le pagine Facebook della Duke per gli studenti al primo e secondo anno d'università per postare i suoi inviti iniziali ad affiliarsi. Il suo consiglio esecutivo ha anche usato Hangouts per creare maggiore interesse e rispondere alle domande. Huie afferma che è importante quello che il club fa ays it’s important to make it clear what your club will do and how people can join. 

5. Usa saggiamente il tuo tempo

Le riunioni del Rotaract club di Duke sono riunioni di lavoro, dove i soci si dividono in gruppi per discutere progetti e questioni di club. 

“È importante per gli studenti universitari, o i giovani adulti, in generale, sapere di passare il proprio tempo in modo saggio. Gli studenti desiderano essere impegnati in modo attivo quando fanno qualcosa per migliorare se stessi e la comunità”, sempre secondo Huie.

6. Promuovi networking e mentoring

Offri opportunità ai soci per fare network e trovare mentori. Si tratta di due benefici che cercano i giovani adulti, secondo Huie. Il The Duke University Rotaract club
sta collaborando con club Rotary e Rotaract della zona per programmare una fiera delle carriere e potrebbe anche lanciare un programma di mentoraggio come quello che la madre di Huie ha avviato a St. Joseph.

“Non capita tutti i giorni avere un club che ha connessioni con 1,2 milioni di persone in tutto il mondo, tutte motivate a cambiare in meglio il mondo”, afferma Huie. 

Ti interessa affiliarti a Rotaract?

Approfondisci

Sei già socio/a?

Risorse