Skip to main content

Club italiano usa connessioni ed esperienze per aiutare nella lotta al coronavirus

Skip to main content

I soci di club lanciano un sito che aiuta i commercianti a vendere merci, consente di organizzare la produzione di polichina e  di donare cibo al personale sanitario.

a cura di

Mentre l'Italia continua ad essere in lockdown per combattere il coronavirus, i soci del Rotary Club di Morimondo Abbazia hanno galvanizzato il supporto — e la speranza — per gli abitanti e le imprese profondamente colpiti dagli effetti della pandemia.

Gli impegni dei soci stanno affrontando i bisogni sia immediati che a lungo termine: donare cibo al personale sanitario, organizzare una catena di rifornimenti per ottenere gli ingredienti per la produzione di soluzione igienizzante per le mani e aiutare le aziende che dipendono dal commercio in persona a spostare le operazioni online.

È ovvio che stiamo vivendo tempi senza precedenti. Nello spirito del Rotary, abbiamo usato ancora una volta il nostro network ed esperienze per aiutare le comunità


L'Italia è stata gravemente colpita da COVID-19, malattia causata dal coronavirus, con oltre 183.000 casi e 24.000 vittime, per la maggior parte nelle regioni settentrionali. Il governo ha agito prontamente all'inizio di marzo, proibendo essenzialmente ogni tipo di movimento degli abitanti nelle regioni settentrionali e chiudendo tutte le aziende non essenziali. Subito dopo, le restrizioni si sono estese all'intero Paese.

L'economia dell'Italia sarà gravemente danneggiata, e le imprese piccole e medie saranno maggiormente colpite. I soci del club di Morimondo desideravano aiutare i negozianti e commercianti durante questa crisi.

Portare linfa vitale alle aziende

Il socio Davide Carnevali, co-fondatore di una azienda di IT, ha proposto un'iniziativa per coinvolgere il club e l'azienda Mitobit. Insieme, si sarebbero impegnati a creare una piattaforma di e-commerce dove le piccole e medie imprese possono promuovere, vendere e consegnare i loro prodotti.

In Italia, dove solo il 10% di tutte le imprese vende prodotti online, il sito web dà a questi commercianti una spinta importante ora e in futuro. "Desideriamo cambiare il loro approccio al loro business, in modo che sia sostenibile molto tempo dopo il lockdown", dichiara Carnevali.

Il club e la Mitobit hanno lanciato il sito, Consegnacasa, durante la seconda settimana di marzo. La Mitobit ha sviluppato e progettato il sito, e i soci del club si sono occupati del supporto legale, della comunicazione e della promozione. Il sito offre ai commercianti pubblicità gratuita per mostrare le loro merci e offre ai clienti un sistema di pagamento online facile e un servizio di consegna.

Nessuno sa davvero cosa riserva il futuro alle imprese. Volevamo fare la nostra parte nel prepararle al successo quando le cose torneranno alla normalità


Secondo Carnevali, le prime consegne sono iniziate all'inizio di aprile. Il club ha delineato le misure di sicurezza che i commercianti devono adottare durante le consegne, tra cui l'uso di maschere e guanti e, se possibile, evitare il contatto di persona con i clienti.

I soci hanno anche lavorato con il Rotaract club patrocinato dal club di Morimondo Abbazia per contattare le aziende che avevano già una certa presenza online o sui social media, come ad esempio una pagina Facebook, anche se le aziende non svolgevano vendite online. I Rotaractiani hanno sviluppato una strategia di social media per comunicare direttamente con questi commercianti. Il club ha anche creato delle lezioni sui social media per aiutare i proprietari di aziende ad apprendere di più sulla pubblicità su Facebook, Instagram, Twitter e altri canali.

"Una delle maggiori sfide per l'Italia è ciò che accade dopo la fine della pandemia. Nessuno sa davvero cosa riserva il futuro alle imprese". Volevamo fare la nostra parte nel prepararle al successo quando le cose torneranno alla normalità", afferma Alina Dorosenco, presidente del Rotaract Club di Morimondo Abbazia. "Non abbiamo molti soldi, come Rotaract club, ma abbiamo i social media e le competenze tecniche che aiuteranno i negozi a modernizzare la loro attività".

  1. Le strade di Abbiategrasso, Italia, sono deserte, con negozi, scuole e posti pubblici chiusi durante il lockdown in tutto il paese. L'Italia ha vietato il movimento di persone per gran parte di marzo e aprile per contribuire ad arginare la diffusione del coronavirus.

    Foto per gentile concessione del Rotary Club di Morimondo Abbazia, Italia.

  2. Le strade di Abbiategrasso, Italia, sono deserte, con negozi, scuole e posti pubblici chiusi durante il lockdown in tutto il paese. L'Italia ha vietato il movimento di persone per gran parte di marzo e aprile per contribuire ad arginare la diffusione del coronavirus.

    Foto per gentile concessione del Rotary Club di Morimondo Abbazia, Italia.

Finora hanno iniziato ad utilizzare il sito circa 20 commercianti, da Morimondo a Milano fino quasi a sud di Roma. "Non abbiamo un limite", dice Carnevali. "Vogliamo che cresca per aiutare il maggior numero possibile di imprese. Questo è solo l'inizio". Egli stima che il 60 percento dei commercianti sul sito riguarderà il cibo, il 20 percento beni personali, come l'abbigliamento e il resto altri tipi di aziende, come, ad esempio, negozi di animali domestici e gioiellieri.

Supportare gli operatori sanitari in prima fila

Il Rotary Club di Morimondo Abbazia sostiene sia gli operatori sanitari che le imprese. Il socio Pier Metrangolo, professore di ingegneria chimica al Politecnico di Milano, ha appreso che l'Università stava per produrre un liquido igienizzante per le mani di cui c'è un disperato bisogno e ha cercato dei modi per aiutare il club. È stato difficile, a causa della chiusura, trovare gli ingredienti che l'Organizzazione Mondiale della Sanità suggerisce di utilizzare. Insieme ai soci di club, ha contattato altri soci e conoscenti per creare una rete di produttori per fornire gli ingredienti e aiutare a distribuire il prodotto.

“Siamo ovviamente in un periodo senza precedenti. Nello spirito del Rotary, abbiamo nuovamente usato il nostro network ed esperienze per aiutare le comunità", ha dichiarato Metrangolo.

Il club ha anche donato dei fondi per aiutare l'università a continuare a produrre disinfettanti. La scuola produce fino a 5.000 litri (1.320 galloni) di liquido ogni giorno e lo distribuisce agli ospedali locali, alla Croce Rossa, agli agenti di polizia e ad un carcere. Secondo Metrangolo, l'università ha recentemente ottenuto la licenza per la produzione di mascherine. "Il nostro club continuerà ad aiutare in ogni modo possibile. Questa emergenza ha bisogno del Rotary", ha aggiunto.

In una casa di cura locale, gli operatori sanitari hanno preso quella che Metrangolo ha definito una decisione eroica, scegliendo di non andare a casa, ma di rimanere nella struttura per cercare di arginare la diffusione del virus e continuare ad occuparsi dei pazienti. Il club ha donato quasi 3.000 dollari per aiutare a fornire pasti al personale fino a quando non sarà sicuro per i lavoratori tornare a casa. Una volta alla settimana comprano la pizza per il personale e i residenti. Quando il Rotary Club di Helsinki-Finlandia Hall, Finlandia, un club gemello di Morimondo Abbazia, ha saputo dell'iniziativa, ha donato 550 dollari per i pasti futuri.

I soci del club di Morimondo Abbazia ammettono che non incontrarsi di persona è stato difficile, ma l'energia e lo spirito intraprendente del club non sono diminuiti. Carnevali ha dichiarato che la maggior parte dei 40 soci del club partecipa alle riunioni settimanali online.

"Ci manca vederci di persona, ma c'è molto entusiasmo durante le nostre riunioni online, perché sappiamo di dover contribuire a portare speranza a coloro che soffrono", ha detto Carnevali. "Questo è un periodo buio per gli italiani, ma noi persevereremo".

Dona al nostro Fondo Risposta ai disastri per aiutare i club a guidare gli impegni per gli aiuti, inclusi progetti relativi a COVID-19.

Vedi l'elenco di sovvenzioni in risposta al COVID-19 approvate.


Contenuto correlato

Rotariani della Lituania e Stati Uniti promuovono l'uso di caschi a bolla invece dei ventilatori meccanici per aiutare i pazienti

I Rotary club aiutano a combattere la pandemia di COVID-19

Il Rotary sta monitorando la pandemia di COVID-19