Skip to main content

Per World Polio Day in evidenza i più grandi successi verso l'eradicazione globale della polio

Skip to main content

a cura di

Il Rotary e i suoi partner della Global Polio Eradication Initiative (GPEI) hanno celebrato una pietra miliare per la Giornata Mondiale della Polio: la conferma che un secondo tipo di poliovirus selvaggio è stato eradicato, il che rappresenta un passo significativo verso l'obiettivo finale di un mondo senza polio.

Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha annunciato la storica impresa in un video annuncio durante l'aggiornamento globale online del Rotary del 24 ottobre. Ha spiegato che una commissione indipendente di esperti della sanità ha certificato l'eradicazione globale del ceppo di tipo 3, che non è stato rilevato da quando la Nigeria aveva rilevato un tale caso di polio nel novembre 2012. Il ceppo di tipo 2 era stato certificato come eradicato nel 2015.

"Rimane solo il poliovirus selvaggio di tipo 1", ha dichiarato Tedros, che ha elogiato anche la lunga battaglia del Rotary contro la polio". "Tutto ciò che voi [del Rotary] avete fatto ci ha portato sull'orlo di un mondo polio-free".

Tedros ha annunciato la buona notizia con una nota di cautela, dicendo che il più grande nemico dell'eradicazione globale è la compiacenza. Ha incoraggiato i soci del Rotary a raddoppiare i loro sforzi.

Il Rotary e i suoi partner dell'Iniziativa globale per l'eradicazione della polio hanno aiutato ad immunizzare oltre 2,5 miliardi di bambini contro la polio in 122 Paesi.

"Dobbiamo mantenere la rotta". Insieme, possiamo fare in modo che i bambini del futuro conoscano la polio solo dai libri di storia".

"Se ci fermassimo ora, il virus riemergerebbe e potrebbe causare di nuovo oltre 200.000 nuovi casi ogni anno", ha ammonito Tedros. "Dobbiamo mantenere la rotta. Insieme, possiamo fare in modo che i bambini del futuro conoscano la polio solo dai libri di storia".

Il programma della Giornata Mondiale della Polio del Rotary di quest'anno è stato trasmesso in streaming su Facebook in diverse lingue e fusi orari in tutto il mondo. Il programma, sponsorizzato dall'UNICEF USA e dalla Bill & Melinda Gates Foundation, includeva il presentatore televisivo e medaglia paralimpica Ade Adepitan, la top model Isabeli Fontana, l'educatore scientifico Bill Nye e l'attrice Archie Panjabi.

Sono stati presentati anche dei filmati inediti di tre soci del Rotary impegnati a proteggere i bambini dalla polio nei loro Paesi d'origine, India, Pakistan e Ucraina. In Pakistan, la Rotariana Tayyaba Gul lavora con un team di operatori sanitari per educare madri e bambini sull'importanza della vaccinazione antipolio. Il dott. Hemendra Verma dell'India incoraggia i suoi colleghi soci Rotariani e i nostri partner ad assicurarsi che gli operatori sanitari e i volontari raggiungano ogni bambino. E il Rotariano ucraino Sergii Zavadskyi supervisiona un programma di advocacy e sensibilizzazione che fa uso dei social media e di eventi pubblici per educare le persone che sono riluttanti a far vaccinare i loro figli. Questi tre eroi dell'impegno per l'eradicazione della polio dimostrano cosa significa essere volontari impegnati e rappresentano gli sforzi dei Rotariani di tutto il mondo.

Rotariani ed eroi nella battaglia per l'eradicazione della polio, da sinistra, Tayyaba Gul, il dott. Hemendra Verma e Sergil Zavadskyi.

Adepitan, un sopravvissuto alla polio che ha contratto la malattia da bambino in Nigeria, ha elogiato gli sforzi nel suo Paese d'origine che non ha rivelato casi di poliovirus selvaggio da oltre tre anni. "Questa è una notizia grandiosa", ha detto Adepitan.

La pietra miliare della Nigeria spiana la strada affinché l'anno prossimo l'intera regione africana dell'OMS sia certificata libera dal poliovirus selvaggio. Adepitan ha ricordato alla gente da dove si era partiti nel continente, aggiungendo che appena un decennio fa, l'Africa aveva riportato quasi il 75 percento di tutti i casi di polio nel mondo.

"Oggi più di un miliardo di africani sono sulla soglia di un futuro in cui la polio causata dal poliovirus selvaggio è una malattia del passato", ha dichiarato. "Ma non abbiamo finito. Stiamo perseguendo un successo ancora più grande - un mondo polio-free. Non vedo l'ora".

Lo scienziato Bill Nye ha parlato della riluttanza di alcune persone ad usare i vaccini, che ha definito una questione pericolosa in tutto il mondo. "Mentre la conversazione sui vaccini diventa sempre più ostile, stiamo assistendo ad un aumento delle epidemie da malattie prevenibili. Non solo il morbillo. C'è il rotavirus, il tetano. Anche la polio", ha dichiarato. Tuttavia, ha aggiunto: "La questione scientifica sulle vaccinazioni è risolta. Non c'è una disputa".

Guardate anche a ciò che il Rotary e i suoi partner hanno realizzato dal 1988, da quando è stata istituita la GPEI, ha detto Nye. Tre decenni fa, la malattia colpiva 350.000 bambini in un anno. A causa delle massicce campagne di vaccinazione in tutto il mondo, il numero di casi di polio è diminuito di oltre il 99,9 percento.

"È una prova concreta in fatto di medicina preventiva", ha affermato Nye.

L'aggiornamento globale online del Rotary per la Giornata Mondiale della Polio 2019 ha posto in evidenza gli operatori in prima linea che rendono possibile l'eradicazione della polio e le pietre miliari che il programma ha raggiunto quest'anno.

Nel 2019 rimangono sfide da affrontare

Nonostante questi risultati, i casi di polio stanno aumentando nelle zone dell'Afghanistan e del Pakistan che devono affrontare sfide enormi: sono aree difficili da raggiungere e in cui spostarsi, spesso non sono abbastanza sicuri da permettere ai vaccinatori di svolgere la loro opera e le popolazioni locali sono nomadi. Nel corso del 2018, questi due Paesi hanno segnalato solo 33 casi di poliovirus selvaggio. Ma il numero di casi nel 2019, ad oggi, è 88, e gli esperti sanitari prevedono un numero maggiore di casi entro la fine dell'anno.

Michel Zaffran, direttore del programma dell'eradicazione della polio presso l'OMS, ha parlato dell'aumento del numero di casi in Afghanistan e Pakistan. L'eradicazione della polio è molto semplice": Se si vaccinano abbastanza bambini in determinate aree, allora il virus non ha un posto in cui nascondersi e alla fine scompare", ha affermato Zaffran.

Diventa più complicato, ha continuato a dire, quando migliaia di bambini non vengono vaccinati in alcune aree. "Le ragioni variano, da un distretto all'altro, in entrambi i Paesi", ha aggiunto. "Potrebbe essere perché l'accesso è ostacolato da insicurezza, mancanza di infrastrutture, mancanza di acqua pulita, pianificazione inadeguata delle campagne antipolio, resistenze delle comunità locali e altre ragioni".

Per combattere ogni ulteriore diffusione della malattia, Zaffran afferma che gli operatori sanitari stanno valutando ogni area per capire come mai non sono stati raggiunti tutti i bambini e stanno sviluppando dei piani personalizzati per superare le sfide specifiche dell'area.

Questo approccio è simile a quello affrontato dagli esperti sanitari in India che avevano superato gli ultimi ostacoli prima di dichiare il Paese libero dalla polio nel 2014.

"Incoraggio i soci del Rotary in tutto il mondo ad attenersi a questo approccio e a rimanere ottimisti", ha incoraggiato Zaffran. "Continuate a raccogliere fondi e a sensibilizzare l'opinione pubblica, appellando il sostegno dei governi. Siamo davvero sull'orlo dell'eradicazione di una malattia per la seconda volta nella storia dell'umanità".

Se venisse eradicata la polio, sarebbe la seconda malattia umana dopo il vaiolo ad essere eliminata dal mondo.

Il Rotary ha contribuito all'eradicazione della polio per oltre 2 miliardi di dollari da quando ha lanciato il programma PolioPlus nel 1985, e si è impegnato a raccogliere 50 milioni di dollari all'anno per le attività di eradicazione della polio. Grazie all'accordo con la Bill & Melinda Gates Foundation di corrispondere 2 dollari per ogni dollari donato, ciò significa che 150 milioni di dollari all'anno saranno devoluti alla realizzazione della promessa del Rotary ai bambini del mondo: nessun bambino sarà mai più soggetto agli effetti devastanti della polio.

Unisciti a noi nel combattere la polio

Dona

Approfondisci

Health officials announce type 3 of the wild poliovirus has been completely eradicated, a major step toward polio-free world.