Skip to main content

Sostegno per agricoltura e famiglie

Skip to main content

Programma Rotary / Heifer aiuta gli agricoltori a fornire cibo più sano

di Immagini a cura di

Joe Carr si inginocchia a raccogliere un mazzetto di foglie lisce e scure e poi recidere i peduncoli con un coltello da tasca prima di legarle con un elastico e riporle in una cassetta arancione.

Sotto il telone di plastica della serra si intravedono otto file di verdure.

"Ho raccolto un po' di cavoletti cinesi. È una delle verdure favorite di molti clienti. In generale, riesco a guadagnare 2 dollari per ogni mazzetto", spiega Carr. "Questi sono totalmente biologici, non usiamo nessun prodotto chimico, sono davvero sani con foglie verdi che contengono tutte le vitamine giuste".

Il telo di plastica che copre la struttura della serra assume la forma di tunnel. La serra è stata costruita da volontari del Rotary Club di Little Rock, Arkansas, e di Heifer International.

Le serre a tunnel permettono a Carr di estendere la stagione della piantagione, anticipando la raccolta di alcune verdure e vegetali come i cavoletti e i pomodori.

Con l'aiuto del Rotary e di Heifer, Carr è uno dei 24 agricoltori in Arkansas centrale e meridionale, impegnati nell'agricoltura sostenibile su piccola scala che coltiva prodotti biologici per soddisfare la domanda in crescita di alimenti locali.

Heifer usa il modello agricolo di piccole dimensioni da decenni per alleviare la fame e combattere la povertà in tutto il mondo. L'approccio ha l'ulteriore vantaggio di essere ecologico e di offrire alle persone opzioni alimentari più sane.

Questa missione si allinea perfettamente con la missione del Rotary mirante a sviluppare le economie locali e migliorare la salute. Pertanto, non è sorprendente che le due organizzazioni abbiano collaborato in varie occasioni negli ultimi 30 anni per il miglioramento delle comunità aiutando le famiglie a uscire dalle condizioni di povertà.

La connessione tra le due organizzazioni è stata rafforzata grazie al fatto che diversi dipendenti di Heifer sono soci del Rotary Club di Little Rock, sede del quartier generale della Heifer.

"I nostri valori si allineano molto bene", dichiara Ardyth Neill, socio del club di Little Rock e presidente della Heifer Foundation. "Con il Rotary, si tratta di Servire al di sopra dell'interesse personale e aiutare il prossimo. Heifer ha collaborato con gli agricoltori per essere socialmente responsabile, diffondere i loro prodotti, formare altri agricoltori e lavorare insieme nella comunità. Si tratta di imparare a condividere e prendersi cura degli altri, concetti basilari che funzionano bene insieme".

Il trend della sostenibilità

L'agricoltura sostenibile, un trend all'ordine del giorno a livello globale, si riferisce al metodo di coltivazione o produzione di alimenti senza recare danni all'ambiente, garantendo nel contempo un trattamento equo per i lavoratori e il sostegno delle comunità locali.

Negli Stati Uniti e in altre nazioni sviluppate, molte produzioni alimentari sono nelle mani di grandi operazioni industriali che producono cibo più economico concentrandosi su un singolo raccolto e utilizzando attrezzature speciali per eliminare i costi del lavoro.

Queste operazioni possono danneggiare l'ambiente in quanto utilizzano fertilizzanti commerciali, forti pesticidi e altri prodotti chimici.

Anche la corporatizzazione dell'agricoltura ha contribuito al fallimento delle piccole aziende agricole, aumentando i tassi di povertà nelle aree rurali come l'Arkansas.

Inoltre, le persone si allontanano sempre più dalle fonti alimentari.

Le reti di distribuzione a livello nazionale hanno provocato dei "deserti" alimentari nelle aree urbane, in particolare negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Australia, dove i quartieri più poveri hanno scarso accesso ai prodotti freschi e si affidano ai cibi veloci e prodotti confezionati meno nutrienti.

L'agricoltura sostenibile su piccola scala, invece, tende a beneficiare le comunità sviluppando l'economia locale. Il denaro speso per gli alimenti resta nella comunità e aiuta il prossimo. L'uso del terreno è massimizzato attraverso molteplici colture durante la stessa stagione che riducono la necessità di fertilizzanti e pesticidi. Vengono usati concimi organici che rafforzano le radici delle piante.

E la frutta e verdura che viene dai terreni più vicini alle abitazioni dei consumatori mantengono una maggiore quantità delle loro proprietà nutrizoinali.

I consumatori stanno diventando sempre più consapevoli di questi benefici sulla salute, favorendo così la crescita della domanda di prodotti locali.

"Si sta verificando un fenomeno, a livello nazionale, in cui le persone sono sempre più preoccupate e attente alla provenienza del loro cibo", spiega Sharon Vogelpohl, past Presidente del Rotary Club di Little Rock e una volontaria del progetto. "Sono una madre di due bambini e questa è una realtà che prendo davvero sul serio".

"Penso che le persone sanno che possono cambiare le loro abitudini alimentari e che questo può fare una grande differenza nella loro vita e salute", secondo Jordan Beard, un altro Rotariano coinvolto nel progetto. "C'è una connessione con l'idea di uno stile di vita più attivo".

View Slideshow

Joe Carr dell'Arkansas lavora con un consulente della Heifer USA che lo sta aiutando ad adottare l'agricoltura biologica a tempo pieno.

La Heifer gioca in casa

In Arkansas, i Rotariani e Heifer USA hanno deciso di collaborare dopo aver condotto uno studio che ha determinato l'esistenza di una grande domanda per prodotti coltivati ​​localmente non soddisfatta in pieno. 

Secondo Wes Ward, Segretario dell'Agricoltura dell'Arkansas, lo Stato spende 7 miliardi di dollari l'anno per il cibo, circa 6,3 miliardi di dollari per prodotti provenienti da un altro Stato e si trova al quarto posto tra gli Stati più poveri del Paese.

"Esiste una significativa opportunità nell'Arkansas, e i produttori su piccola scala possono trarne beneficio", dichiara Ward. "Possono iniziare a produrre cose su un terreno molto più piccolo e vendere i loro prodotti a prezzi più alti".

Carr e gli altri agricoltori dell'Arkansas fanno parte di una rete comunitaria di assistenza agricola (CSA), un servizio di sottoscrizione alimentare in cui i consumatori acquistano in anticipo i prodotti a prezzo fisso, garantendo agli agricoltori la vendita dei loro raccolti a prescindere dagli imprevisti climatici o dovuti ad altri fattori.

La Heifer fornisce agli agricoltori la formazione su pratiche sostenibili e impartisce loro la filosofia dell'organizzazione sulla responsabilità sociale, la condivisione, la formazione e fiducia nelle proprie capacità.

I soci del Rotary assistono nel fornire consigli agli agricoltori in materia di marketing, finanza e pianificazione aziendale e li aiutano a distribuire i loro prodotti nel mercato della CSA.

Durante la prima stagione, la CSA aveva 150 azionisti, di cui 10 azioni riservate alle agenzie dei servizi sociali e banchi alimentari. Il numero degli azionisti è cresciuto oggi a 450.

Il piano prevede la creazione di una cooperativa finanziaria indipendente entro il 2018. La New South Produce Cooperative ha raggiunto l'obiettivo un anno prima delle previsioni e dispone di un manager e di quattro dipendenti che controllano la raccolta e la distribuzione delle azioni e cercano nuovi mercati per i prodotti agricoli.

Un nuovo mercato è costituito dalla distribuzione all'ingrosso. Ben Wihebrink, direttore operativo della Heifer USA e Rotariano di Little Rock, ha detto che la cooperativa ha selezionato quattro prodotti ad alta domanda da consegnare ai distributori locali, consentendo così agli agricoltori di produrre un consistente volume oltre a quello che viene assorbito dagli azionisti della CSA.

L'anno scorso, dopo gli sforzi iniziali per il mercato all'ingrosso, sono stati generati 60.000 dollari.

  • 4.00º

    posto nella classifica degli Stati più poveri per l'Arkansas

  • 6.00º

    posto nella classifica degli Stati più obesi per l'Arkansas

  • $7.00miliardi

    spesi dall'Arkansas ogni anno per il cibo

  • $6.30miliardi

    spesi dall'Arkansas per l'importazione di alimenti

La partnership sta cercando anche di ottenere di più dagli agricoltori creando serre con soffitto più alto che possono trattenere maggiore calore generato dal sole anche quando la temperatura esterna è di 0 gradi, in modo da poter assicurare la produzione per tutto l'anno. Circa un terzo degli agricoltori ha le serre a tunnel grazie ai sussidi del governo.

I volontari del Rotary e della Heifer hanno trascorso alcuni week-end a costruire il tunnel per Carr, che si dedica all'agricoltura da quando ha lasciato il suo lavoro alla Whirlpool nel 1987. Nel 2003 ha creato un mercato ortofrutticolo nel 2003 che oggi conta più di 60 venditori. La cooperativa e la serra a tunnel gli hanno permesso di accrescere il suo reddito.

L'agricoltura nel mondo

Gli strumenti di un'agricoltura sostenibile su piccola scala sono diversi in tutto il mondo, ma i princìpi sono gli stessi. Noel Mace, responsabile del programma della Heifer per l'Africa, spiega che le cooperative svolgono un ruolo cruciale nel riunire gruppi di coltivatori - molti sia con bestiame e piantaggioni - e connetterli ai mercati.

"Stiamo sviluppando ora un approccio basato maggiormente sul mercato", spiega Mace. "Storicamente, la Heifer ha speso molto tempo a cercare di portare gli agricoltori poveri a un livello di sussistenza in cui poter sfamare le loro famiglie. Ma la nostra missione è di porre fine alla fame e alla povertà, e non di ridurla. La povertà è una grande sfida se non ci si connette ai mercati".

Volontari del Rotary Club di Little Rock, Ark., USA e Heifer hanno costruito la serra a tunnel con soffitto alto per Joe Carr.

"Quindi la domanda", secondo lui, "non è solo come assicurare di debellare la fame, ma come passare dalla produzione a livello familiare alla produzione compartecipata per rifornire il mercato" che crea redditi e accresce le probabilità di allungare la vita.

Il modello della Heifer, inoltre, si sforza di aumentare la partecipazione delle donne nei processi decisionali e incoraggiare i gruppi a formare obiettivi comuni, perché quando una comunità deve affrontare le questioni legate alla povertà, la partecipazione di tutti è cruciale.

L'Africa ha un ottimo programma lattiero-caseario, quindi un gran parte dell'attività della Heifer è legata alla produzione del latte. Gruppi ristretti di 15-20 agricoltori si uniscono ad altri gruppi in cooperative per poter accedere agli impianti di raffreddamento e di produzione su grande scala. Gli agricoltori poi cercano di diversificarsi ulteriormente aggiungendo altre derrate alimentari nella lista dei prodotti da offrire al mercato.

Tornando all'Arkansas, Wihebrink dice che la visione più grande sta nell'incoraggiare gli altri a replicare il loro modello. "C'è una domanda infinita nella parte meridionale del territorio americano, specificamente per gli alimenti locali e quelli biologici", dichiara Wihebrink. "E finché c'è l'interesse del consumatore, c'è l'opportunità di aiutare gli agricoltori in molti di quei posti in cui hanno difficoltà a produrre un reddito".

Carr afferma che il programma gli ha fornito una nuova prospettiva. "Molte porte sono state aperte per me lungo la via e la più grande opportunità è stata quella della Heifer e dell'aiuto del Rotary che mi ha aiutato a realizzare le serre a tunnel", dichiara Carr. "Da solo non avevo abbastanza tempo o denaro per rendere produttivi i terreni. Grazie all'aiuto ricevuto, sono stato in grado di mettere su quest'attività redditizia".

Leggi l'articolo su Rotary First Harvest e i banchi alimentari

Aiuta il Rotary ad aiutare gli agricoltori

Dona

Condividi questa storia

  1. Soci del Rotary Club di Little Rock, Ark., USA, aiutano Joe Carr e la Heifer a costruire la serra a tunnel.

  2. Soci del Rotary coprono la struttura in acciaio con un telo in plastica per creare maggiore calore e allungare la stagione della piantagione.

  3. Soci del Rotary e volontari di Heifer USA coprono la serra a tunnel lasciando un'apertura per consentire a Joe Carr di attraversarla con il suo trattore.

  4. Joe Carr fa le sue coltivazioni nella sua nuova serra a tunnel che gli permette di effettuare le raccolte e vendite nei mesi invernali sul mercato locale con prodotti freschi anche a dicembre.

  5. Il progetto del tunnel con soffitto alto del Rotary ha creato nuove opportunità di business per Joe Carr. "Per anni e anni ero fermo allo status quo, ma poi ma le porte improvvisamente hanno cominciato ad aprirsi", ha detto Carr. "Ti guardi intorno e ti rendi conto che non tutti hanno le stesse opportunità. Vivono con le stesse abitudini per tutta la loro vita. Così sono passato all'azione".

  6. Joe ha collaborato con i soci del Rotary e Heifer USA per acquisire nuove abilità di business. "Penso che la mia sfida più grande era di assumere il ruolo di manager. Non credo di avere la stoffa giusta per farlo. Sono dovuto calarmi in quel ruolo perché era necessario per stare nel mercato", ha spiegato Joe Carr.

  7. Il figlio sedicenne di Joe Carr, Cordell, aiuta con la parte amministrativa, come la raccolta delle commissioni e disbrigo delle pratiche dei fornitori mentre Joe gestisce le vendite al bancone.

  8. "Ho avviato un mercato ortofrutticolo per agricoltori, con prodotti provenienti solo dalle aziende agricole locali", ha detto Joe Carr. "Per la gente è questo il tipo di mercato che si aspetta, con prodotti da coltivatori del posto".