Skip to main content

In difesa dei bambini

Skip to main content

Ashton Kutcher e Rotary affrontano il flagello globale del traffico di esseri umani

L'attore e filantropo Ashton Kutcher è salito sul palco al Congresso del Rotary International ad Atlanta, Georgia, USA, per affrontare una questione importante sui diritti umani: il traffico di esseri umani e la schiavitù moderna.

Kutcher, che è diventato famoso nei primi anni 2000 con una serie di film e serie televisiva di successo, è il co-fondatore di Thorn: Digital Defenders of Children, un'organizzazione che combatte il traffico di esseri umani e le condizioni che lo permettono. La tratta degli esseri umani prende molte forme, ma include il lavoro forzato e la schiavitù sessuale. È tra i più grandi mestieri illegali del mondo, e molte delle sue attività avvengono on-line.

"Da giovane studente delle scuole pubbliche degli Stati Uniti, pensavo che la schiavitù fosse una cosa finita, una cosa del passato", ha dichiarato Kutcher. "Quando ho capito che stava succedendo ancora, e che oggi sta accadendo anche qui ad Atlanta, crocevia del traffico turistico, sono rimasto sbalordito, e ho iniziato ad approfondire il fenomeno".

Thorn si occupa in modo specifico di combattere lo sfruttamento sessuale e la proliferazione della pornografia infantile on-line. Attraverso l'esplorazione e il supporto delle nuove strategie digitali per identificare le vittime, offrendo un deterrente per i predatori sessuali e la distruzione delle piattaforme, Thorn aiuta a guidare la conversazione globale sul traffico di esseri umani; una conversazione che continua al Congresso annuale del Rotary.

Oltre 34.000 persone, tra cui i soci del Rotary, partner e amici provenienti da 175 Paesi e aree geografiche, si sono riunite ad Atlanta questa settimana per scambiare idee su come lavorare insieme per migliorare la vita nelle loro comunità.

Kutcher ha partecipato insieme ad altre voci prominenti ad una tavola rotonda sul tema della tratta degli schiavi e su come le comunità possono combatterla. Gary Haugen ha parlato del suo lavoro di CEO della International Justice Mission, un'organizzazione no-profit che mira a rafforzare le forze dell'ordine locali e sostenere i sopravvissuti al traffico.

Alla discussione è intervenuto anche il senatore americano Bob Corker del Tennessee che ha parlato della situazione legislativa che consente ai trafficanti di prosperare in piena vista. La sopravvissuta Rebecca Bender ha poi ha offerto la sua commovente testimonianza sugli abusi che ha subìto negli Stati Uniti.

Riconoscendo il ruolo che svolgono le grandi reti globali come il Rotary per un cambiamento sociale sostenibile, Kutcher ha incoraggiato il pubblico a partecipare alla lotta.

"Esiste un sostrato al fenomeno del traffico di esseri umani, la vulnerabilità e povertà" secondo Kutcher. Due questioni di cui si occupa il Rotary attraverso progetti umanitari e partnership. Kutcher ha citato l'esempio del sistema di assistenza famigliare negli Stati Uniti. "I ragazzi che fanno parte di questo sistema non hanno nessuno nella loro vita che li ama e questo li rende vulnerabili a chi mostra loro attenzioni. È così che i trafficanti entrano nella loro vita".

Haugen ha sottolineato che il Rotary sta già allacciando connessioni i gruppi vulnerabili, rafforzando le relazioni con loro e migliorando la loro vita.

"Quello che è chiaro è che questo problema è presente ovunque in tutto il mondo", ha affermato Haugen. "Ci potrebbero essere dei sopravvissuti come Rebecca nel vostro quartiere e nel vostro Paese. Educate, offrite il vostro servizio ai sopravvissuti e incoraggiate le forze dell'ordine locali, e il Rotary può cambiare questa situazione nel corso della nostra vita".

Più info su Rotary e Thorn e sulla loro collaborazione nel combattere insieme il traffico di esseri umani, e come puoi aiutare anche tu.

 

Ultime novità dal Congresso del Rotary International

Blog dal vivo Video recenti Copertura