Rotary, ONU scambiano idee su questioni cruciali

Il Presidente RI Ron Burton parla durante la sessione d'apertura della Giornata Rotary-ONU.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl
Carlos Enrique García González, ambaciatore di El Salvador presso le Nazioni Unite, parla di salute materna e infantile durante una sessione incentrata sulla salute.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl
Jan Eliasson, vice Segretario generale ONU, parla sull'importante ruolo del Rotary nel risolvere le questioni più pressanti del mondo.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl
Il Presidente eletto Gary C.K. Huang (sinistra) e il Presidente del CdA della Fondazione Rotary D.K. Lee.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl
Fulano Librizzi, DJ e imprenditore di 10 anni, parla durante la sessione dedicata ai ragazzi.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl
L'ambasciatore Dnyaneshwar M. Mulay, Consule Generale dell'India a New York, parla di sviluppo economico e comunitario.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl
Partecipanti al programma per giovani durante una sessione per creare spirito di squadra.
Referenze foto Rotary International/Cindy Fandl

Diplomatici e funzionari delle Nazioni Unite si sono ritrovati insieme a 1.300 soci del Rotary il 2 novembre scorso per discutere sui modi in cui coinvolgere i giovani attivisti, prevenire le malattie, promuovere la pace e fornire risoluzioni per i conflitti presenti in tutto il mondo.

La Giornata del Rotary-ONU, che si svolge ogni anno presso la sede delle Nazioni Unite a New York, intende celebrare la partnership duratura tra il Rotary e le Nazioni Unite e il loro obiettivo comune di pace.

Il Presidente del RI Ron Burton ha aperto la giornata annunciando l'impatto globale delle due organizzazioni.

"Gli sforzi collettivi dei Rotariani di tutto il mondo possono avere un impatto a livello reale di ciò che accade qui alle Nazioni Unite", ha dichiarato Burton. "[Stiamo] contribuendo a rendere il nostro mondo un posto migliore".

Jan Eliasson, vice segretario generale ONU, ha fatto eco al sentimento di Burton ringraziando il Rotary non solo per le sue opere in corso per la lotta contro la polio, ma anche per affrontare altre questioni importanti, come il bisogno di acqua e servizi igienico-sanitari.

"Le Nazioni Unite hanno bisogno di organizzazioni che collaborano con noi, che lavorano in via trasversale. Il Rotary fa questo", ha affermato Eliasson.

Focus sulle questioni sociali

Le novità dell'evento di quest'anno erano incentrate su temi quali l'innovazione dei giovani, la pace e la risoluzione dei conflitti, la prevenzione delle malattie, l'acqua pulita e la salute materna e infantile. Leader di ogni area hanno evidenziato i dibattiti che miravano a motivare i partecipanti ad agire nella loro comunità.

I recenti casi di polio in Siria sono stati affrontati nel corso di una tavola rotonda che ha sottolineato l'importanza non solo di eradicare la polio dagli ultimi tre Paesi in cui è presente, ma anche di rispondere alle insorgneze in Paesi in cui non è più endemica.

Il Presidente della Fondazione Rotary, D.K. Lee, ha detto che anche se la nuova insorgenza in Siria della malattia presenta una nuova ed importante sfida, il Rotary ha avuto successo in passato in Paesi altrettanto volatili.

"Ci è stato detto molte volte che non siamo in grado di farlo, che non riusciremo mai a farlo. Ma noi sappiamo diversamente. Noi supereremo questa sfida, cosiì come abbiamo fatto tante altre volte prima", ha dichiarato Lee. "Arresteremo queste nuove insorgenze. E continueremo a combattere la polio fino a quando raggiungeremo l'ultimo bambino [che ne è colpito]".

Tra i relatori presenti sono da citare Peter Crowley, direttore del Polio Team, l'UNICEF, Carlos Enrique García González, ambasciatore di El Salvador presso le Nazioni Unite, l'Ambasciatore Dnyaneshwar M. Mulay, console generale dell'India, Rob Raylman, direttore esecutivo di Gift of Life International, Patricia Shafer, ex borsista della Pace, Sharon Tennison, fondatrice del Center for Citizen Iniziatives e Deepa Willingham, fondatrice di PACE Universal.

Rotary News

11-Nov-2013
RSS