Rotary chiude l'anno con vittorie contro la polio

Quando Julia Yank e una squadra di Rotariani e operatori sanitari cercarono di entrare a Kaduna, Nigeria, per immuinzzare i bambini, la madre di tre bambini si rifiutò di farli immunizzare.

"Per 15 minuti, la madre si mise a discutere con la squadra", ha dichiarato Yank, socia del Rotary Club St. Clair County Sunset, O'Fallon, Illinois. Dopo che la squadra le spiegò l'importanza delle vaccinazioni, finalmente la donna lasciò vaccinare i bambini. In seguito, ci hanno detto che ha acconsentito solo perché c'erano dei Rotariani presenti nella squadra. In quel momento, ho capito l'impatto che possiamo avere", ha affermato Yank.

La persistenza da parte del Rotary e dei suoi partner della Global Polio Eradication Initiative (GPEI) ha permesso di ridurre della metà i casi di polio in Nigeria, se paragonati ai casi dell'anno scorso. Nigeria, Pakistan e Afghanistan sono i  tre Paesi al mondo nei quali la polio non è mai stata interrotta. Generalmente, i casi di polio in questi tre Paesi sono scesi del 35 percento, grazie all'opera di sensibilizzazione svolta dal Rotary con i leader dei governi e del settore privato, con le sovvenzioni PolioPlus e con la mobilizzazione sul campo.

Ecco alcuni degli sviluppi recenti ottenuti dalla GPEI:

Un anno senza poliovirus selvaggio di tipo 3

L'ultimo caso di poliovirus selvaggio di tipo 3 (WPV3) è stato rilevato il 10 novembre 2012 in Nigeria. Rotary e i partner della GPEI hanno aiutato a ridurre la trasmissione di WPV3, portandola ai suoi livelli più bassi. "Anche se è un po' prematuro dichiarare che il poliovirus selvaggio di tipo 3 è stato eradicato......il mondo adesso ha un'opportunità molto rara per libersarsi del secondo ceppo del poliovirus selvaggio " (dopo il WPV2), secondo il rapporto della GPEI.

Sovvenzione d'emergenza di 500.000 USD per la Siria

La conferma di casi in Siria, precedentemente libera dalla polio ""servono a ricordare come, fino a quando la polio continuerà ad esistere, i bambini non immunizzati rimangono a rischio", ha dichiarato Robert S. Scott, presidente della Commissione PolioPlus del RI. Per rispondere all'insorgenza, il Rotary e i suoi partner nella GPEI, insieme alle autorità sanitarie locali, stanno conducendo delle campagne d'immunizzazione dei bambini della regione, il prima possibile. Il Rotary è il primo donatore ad aver annunciato finanziamenti per il Piano strategico della GPEI in Medio Oriente, con una sovvenzione d'emergenza di 500.000 dollari per la Siria.

Impegno insieme al Brasile

Il 12 novembre il Rotary, il governo del Brasile e l'Organizzazione Pan Americana hanno firmato la Dichiarazione d'impegno e collaborazione, per realizzare l'obiettivo di un mondo libero dalla polio. L'evento è avvenuto durante un Simposio a San Paolo, dove sono state discusse delle strategie per eradicare la malattia.

"Il documento evidenzia l'importanza del supporto tecnico e dello scambio di competenze per dare il supporto ai Paesi che stanno ancora lottando contro la malattia, e la necessità di impegni finanziari e politici continui da parte della comunità mondiale, fino a quando non sarà certificato in modo ufficiale che il mondo è libero dalla polio", ha affermato il Direttore di PolioPlus, Carol Pandak, che ha parlato durante l'evento.

I Rotariani del Distretto 4420 del Brasile hanno anche annunciato il loro impegno a donare il 40 percento del FODD a PolioPlus. Attraverso la campagna di raccolta fondi End Polio Now: Fai storia e l'equiparazione dal Fondo mondiale, tali fondi saranno equiparati 2 volte per ogni (1) dollaro danota, da parte della Bill & Melinda Gates Foundation, arrivando a generare 250.000 dollari per l'eradicazione della polio.

Riconoscimento a leader etiope per la lotta contro la polio

In qualità di presidente dell'Etiopia, Girma Wolde-Girogis ha giocato un ruolo importante nell'aiutare il suo Paese ad essere libero dalla polio durante i cinque anni del suo incarico. Come riconoscimento per il suo impegno, Girma ha ricevuto il Premio Polio Eradication Champion del Rotary International a novembre. Il governatore del Distretto 5030, Ezra Teshome, d'origine etiope, ha presentato il premio a Girma. Teshome ha guidato una squadra di Rotariani nordamericani in Etiopia per partecipare alle Giornate d'Immunizzazione Nazionale della nazione.

Anche se l'insorgenza di polio nel Corno d'Africa hanno interessato anche l'Etiopia, la forte risposta è stata in grado di rallentare la trasmissione in tutta la regioen. Il piano strategico della spinta finale contro la polio, se finanziato completamente, è in grado di interrompere le insorgenze di questo tipo.

"Continueremo a tornare fino a quando la malattia non sarà eliminata", ha dichiarato Teshome. "Siamo determinati a completare l'opera".

Rotary News

16-Dec-2013
RSS