India celebra tre anni senza polio

"L'India è senza polio" (scritto in Hindi) illumina la porta di Jodhpur Sojati a Rajasthan, India.
Referenze foto Per gentile concessione della Commissione PolioPlus dell'India

In tutta l'India e intorno al mondo, i Rotary club stanno celebrando un'importantissima pietra miliare: per tre anni in India non si sono registrati nuovi casi di polio. L'ultimo caso risale al 13 gennaio 2011 che aveva colpito una bambina di due anni del West Bengal.

Per segnare questo storico trionfo -- raggiunto dopo decenni di continue lotte contro la polio -- i Rotary club hanno illuminato monumenti storici e strutture iconiche con questa semplice ma potente frase: “L'India è senza polio”.

Il raggiungimento del traguardo triennale getta le basi per ottenere la certificazione ufficiale da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che l'intera regione del Sudasia è libera dalla polio. Il governo indiano sta organizzando anche un vertice sulla polio a febbraio per commemorare questa vittoria nell'ambito dell'impegno globale per l'eliminazione della polio.

Adesso la sfida che rimane consiste nel replicare il successo dell'India nel Paese confinante del Pakistan, uno degli ultimi tre polio-endemici, insieme ad Afghanistan e Nigeria.

I leader del Rotary dell'India stanno lavorando con le loro controparti del Pakistan per condividere le migliori prassi e le lezioni apprese durante la campagna antipolio condotta con successo. Il Rotary è stato particolarmente abile nell'ottenere il sostegno dei capi religiosi delle comunità islamiche del posto. Adesso anche i leader del Rotary del Pakistan stanno svolgendo un simile ruolo per contrastare i pettegolezzi e le disinformazioni sulle vaccinazioni che sono le ragioni per cui i genitori musulmani non vogliono far vaccinare i loro bambini.

Intanto, le Giornate d'Immunizzazione Nazionali continuano ad essere organizzate in entrambi i Paesi allorquando i volontari del Rotary si uniscono agli operatori sanitari per somministrare il vaccino antipolio ad ogni bambino di età inferiore a cinque anni.

“Dobbiamo adesso arrestare la polio in Pakistan per proteggere i bambini del Pakistan e salvaguardare il nostro successo in India e in altri Paesi in cui abbiamo battuto questa terribile malattia”, ha affermato il presidente della commissione PolioPlus dell'India, Deepak Kapur. “Fino a quando la polio non viene finalmente eradicata in tutto il mondo, tutti i bambini non vaccinati correranno il rischio di contagio e paralisi, a prescindere da dove abitano”.

• Dona a End Polio Now
• Leggi post nel blog dell'ex amministratore della Fondazione Ashok Mahajan sui 20 anni di lotta contro la polio
• Leggi intervista del New York Times al presidente della commissione PolioPlus dell'India, Deepak Kapur

Rotary News

13-Jan-2014
RSS