7 cose da sapere sulle quote pro-capite

Quanto costa la tua quota di partecipazione annuale da pagare al tuo club? La risposta la conosci, mentre la quota annuale pro-capite di partecipazione al RI potrebbe non essere chiara.

Molti Rotariani sanno che una parte delle loro quote di partecipazione finanziano le spese di club e distretto, e le operazioni del Rotary in tutto il mondo. Ma sono in pochi a conoscere i dettagli. Le quote pro-capite sono molto importanti, perché rappresentano la fonte principale delle entrate per finanziare le iniziative di servizio più gradite dai Rotariani.

Insieme al Rapporto annuale del Rotary, e dopo l'approvazione dell'aumento di 1 dollaro USA per le quote pro-capite, approvato dal Consiglio di Legislazione del 2013, desideriamo rispondere ad alcune delle domande più frequenti sull'uso dei fondi raccolti.

Quale percentuale della quota pro-capite finisce al RI?

Al momento, le quote pro-capite di partecipazione al RI sono 53 dollari USA. A seconda di dove vivi, questo euivale da 4 a 14 percento del totale delle tue quote di partecipazione. Il resto della tua quota di partecipazione copre le spese di club e distretto, i pasti e l'abbonamento alla rivista The Rotarian o alla tua rivista regionale.

Quali sono le ragioni per l'aumento delle quote?

Il Consiglio centrale del RI ha proposto l'aumento in base a una previsione finanziaria quinquennale che prevedeva le spese del Rotary avrebbero superato le entrate di 9 milioni di dollari USA nel 2018, se non vi fossero stati aumenti delle quote. Nonostante l'aumento, è previsto comunque un deficit, ma con margini inferiori. Senza l'aumento, il risultato sarebbe stato un calo del Fondo generale di surplus sotto il livello richiesto dallo Statuto del Rotary. 

Perché aumentare le quote invece di tagliare le spese?

Questa è una questione scottante, non solo per il Rotary ma per tutta la comunità filantropica. Infatti, i tre più importanti enti di beneficenza degli Stati Uniti hanno ammesso pubblicamente che le organizzazioni non profit non andrebbero giudicate solo per la loro parsimonia. L'impatto è anche un fattore importante. Tagli significativi alle spese potrebbero tradursi in abbassamento di servizi per Rotariani, club e distretti, riducendo di conseguenza l'impatto sulle comunità che serviamo. Pertanto, il Rotary si impegna a monitorare e controllare da vicino le spese, con tagli prudenti e investimenti necessari. Ad esempio, sempre più riunioni vengono organizzate virtualmente, e il data center del Rotary, lo sviluppo di software e alcune transazioni sono state spostate a Pune, India, per abbassare i costi. Tuttavia, è importante che il Rotary continui ad investire nel personale e nella tecnologia, per crescere e migliorare l'organizzazione.

Oltre alle quote pro-capite, quali sono le altre fondi di reddito del Rotary?

Le quote rappresentano circa il 65 percento del reddito del Rotary. L'altra grande fonte di reddito proviene dai ritorni sugli investimenti. Il Rotary, inoltre, riceve introiti dalla vendita delle pubblicazioni, dalle registrazioni al congresso internazionale, dai diritti d'autore, dalle licence ai rivenditori autorizzati e dall'affitto degli immobili della Sede centrale negli Stati Uniti.

Le finanze del Rotary sono solide?

Sì, il Fondo generale di surplus del RI supera il target stabilito dallo Statuto, e il budget è in bilancio. Nel 2011 e 2012, il Consiglio centrale del RI ha designato 15 milioni di dollari al Fondo generale di surplus per finanziare iniziative strategiche  e permettere la crescita dell'organizzazione. Inoltre, il Consiglio ha assegnato 10 milioni di dollari da spendere nei prossimi tre anni per ulteriori sovvenzioni di pubbliche relazioni, per un nuovo piano di comunicazione, per la creazione della nuova identità visiva del Rotary e per l'espansione della presenza dell'organizzazione nei social network. Il Consiglio ha approvato ulteriori 3 milioni di dollari per la creazione e l'attuazione di piani regionali per l'effettivo, e 2 milioni di dollari per ulteriori iniziative. Nel 2013, il Consiglio ha approvato 2 milioni di dollari da usare per costi strategici e operativi, se necessario. Questa spesa strategica è essenziale per la promozione del Rotary e per la crescita dell'effettivo, che a loro volta sono importanti per il futuro dell'organizzazione.

Il RI si impegna per sostenere la Fondazione Rotary?

Talvolta, il Consiglio centrale si impegnerà in modo straordinario per sostenere finanziariamente la Fondazione. Ad esempio, negli ultimi due anni, il RI ha contribuito 10 milioni di dollari dal Fondo generale di surplus per finanziare PolioPlus. Grazie a tale impegno, la Fondazione ha ricevuto una sovvenzione da 50 milioni di dollari dalla Bill e Melinda Gates Foundation.

Come valutare i nostri costi a confronto con quelli di altre organizzazioni di dimensioni simili?

È difficile confrontare il Rotary con altre organizzazioni internazionali di servizio. Tuttavia, la performance finanziaria della Fondazione Rotary viene inclusa nelle valutazioni da parte di varie agenzie che si occupano di enti di beneficenza. Ad esempio, negli Stati Uniti, la Fondazione riceve regolarmente ottimi voti da diversi gruppi di settore. Charity Navigator da quattro stelle alla Fondazione, il suo voto più alto. La Fondazione rispetta in pieno i 20 standard per la responsabilità degli enti di beneficenza, stabiliti dalal Better Business Bureau's Wise Giving Alliance ed ha raggiunto il livello Argento della GuideStar Exchange Participant, dimostrando il suo impegno per la trasparenza. La partnership del Rotary con la Gates Foundation è un'ulteriore affermazione dei nostri metodi di valutazione e della nostra reputazione.

Scopri quali sono le quote pro-capite dei club secondo la regione nel Supplemento Regionale per l'effettivo

Facci sapere cosa pensi delle quote pro-capite nel Gruppo di discussione Rotariani di tutto il mondo

Da un articolo pubblicato nel numero di febbraio 2014 della rivista The Rotarian.

RSS