Si conclude il Congresso 2014 con il passaggio del testimone

RI President-elect Gary C.K. Huang, accompanied by his wife, Corinna, shares his membership goals with the audience at the closing plenary of the 2014 Rotary Convention in Sydney, Australia.
Referenze foto Rotary International/Alyce Henson

Il Presidente del RI Ron Burton ha fatto gli ultimi ritocchi al Congresso del Rotary 2014 a Sydney, ricordando ai partecipanti presenti nella gremita Allphones Arena perché si sono affiliati al Rotary.

"Essere un Rotariano non riguarda il nostro successo personale, non si tratta della nostra carriera, non riguarda il nostro tornaconto. Si tratta della persone che aiutiamo", ha dichiarato Burton. "Alla fine della giornata, l'unica cosa che conta nel Rotary è quanto sia diventato migliore il mondo perché esiste il Rotary".

L'evento di quattro giorni, che si è concluso il 4 giugno, ha attirato oltre 18.000 partecipanti provenienti da 153 Paesi diversi. Burton ha incoraggiato i congressisti di ritornare al loro club pronti per fare di più nel migliorare la vita degli altri.

"Insieme, possiamo sognare alla grande e realizzare i nostri sogni. Possiamo cambiare, migliorandole, intere comunità, non per un giorno ma per tutta la vita", ha poi aggiunto.

Il Rotary cambia vite promuovendo l'alfabetizzazione, rendendo l'acqua più pulita, assicurando una migliore assistenza sanitaria alle madri e ai loro bambini ed estirpare la poliomielite in tutto il mondo, ha continuato a dire Burton. Ma ha avvertito che l'auto-compiacimento, il stare seduti sugli allori, potrebbe riportare indietro il Rotary.

"Ecco perché non è sufficiente seguire semplicemente il corso degli eventi, recarsi alle riunioni dei nostri club, fare solo il minimo necessario e non di più", ha aggiunto. "Ed è per questo che ognuno di noi deve ricordarsi, ogni ora di ogni giorno, che ha un dovere da rispettare".

Huang si propone di accrescere l'effettivo

I soci del Rotary Club di Burton di Norman, Oklahoma, USA, e quelli del club del Presidente eletto del RI Gary C.K. Huang di Taipei, Taiwan, sono saliti sul palco per scambiarsi i gagliardetti di club, una tradizione che segna ufficialmente il cambio della guardia.

Huang diventerà Presidente del Rotary Internazionale il 1° luglio p.v. Per il suo mandato, ha fissato come obiettivo un incremento dell'effettivo del Rotary per raggiungere la soglia dei 1,3 milioni di soci. Huang ha detto al pubblico presente che l'aumento e il sostegno del numero di soci aiuterà il Rotary a realizzare i suoi obiettivi. Ha poi condiviso la storia di un piccolo club di Taiwan che aveva solo sei soci maschili che dopo aver chiesto alle loro mogli di affiliarsi è cresciuto fino a contare 29 soci nell'arco di tre anni. Le coniugi avevano a loro volta invitato i loro amici a diventare soci.

"Voglio ricordare a tutti che a volte per ottenere un nuovo socio basta solo chiedere", ha detto Huang, la cui moglie, Corinna, è diventata socia in seguito all'invito di suo marito. "E aveva perfettamente senso. Lei era la persona giusta per il Rotary. Anche i nostri tre figli fanno parte del Rotary adesso. Loro hanno sempre respirato l'aria del Rotary per tutta la loro vita. Non c'era bisogno di convincerli. È stato un passo naturale per loro", ha spiegato Huang.

Huang, il cui tema presidenziale per il 2014/2015 recita: Accendi la luce del Rotary, ha incoraggiato poi i soci ad organizzare delle Giornate del Rotary nel corso dell'anno rotariano per aiutare a far conoscere al pubblico le opere realizzate dal Rotary.

"Può trattarsi di una giornata dedicata ad educare la comunità sulla polio, può essere un progetto umanitario o servizio sociale, oppure una celebrazione. Basta assicurarsi di invitare il pubblico, le vostre famiglie e i vostri amici", ha spiegato. "Mostra alla tua comunità cosa fa il Rotary, sia a livello locale che internazionale. Assicuratevi che la vostra comunità sappia che il Rotary è presente, che il Rotary è attivo, il Rotary è divertente e che sta facendo del bene".

Huang ha comunicato ai partecipanti di tenere a mente tre parole per farsi guidare durante l'anno: mano, testa e cuore. "Tendete la mano per aiutare, usate la testa per assicurarvi di portare il vostro aiuto nel posto giusto e metteteci il vostro cuore per esprimere sincerità. Senza l'animo, il resto non conta".

Altre notizie, immagini e video da Sydney
Vai dietro le quinte con Convention Insider

Rotary News

4-Jun-2014
RSS