Rotary e Gates Foundation, partner nel sostegno finale contro la polio

Jeff Raikes, chief executive officer of the Bill & Melinda Gates Foundation, addresses Rotarians during the third plenary session Tuesday via a prerecorded video message.
Photo : Monika Lozinska

Il Congresso del Rotary International a Lisbona, in Portogallo, è servito da pedana di lancio per l'annuncio di un nuovo capitolo della solida partnership tra il Rotary e la Fondazione di Bill e Melinda Gates per l'eradicazione della polio.

"D'ora in poi, la Fondazione Gates provvederà ad equiparare due dollari per ogni dollaro impegnato dal Rotary, fino ad un massimo di 35 milioni USD l'anno, per ridurre il deficit dei fondi di finanziamento necessari per l'eradicazione della polio fino al 2018". Così ha dichiarato Jeff Raikes, CEO della Fondazione Gates, in un annuncio video preregistrato trasmesso nel corso della sessione plenaria del 25 giugno. "Se viene realizzata in pieno, il valore di questa nuova partnership con il Rotary raggiungerà oltre 500 milioni USD. In questo modo, i vostri contributi a favore della lotta contro la polio avranno un valore raddoppiato".

Lo sforzo congiunto, chiamato "End Polio Now - Fai storia oggi", arriva in una fase critica della Global Polio Eradication Initiative. Il costo stimato del Piano strategico finale e di eradicazione della polio 2013/2018 è di 5,5 miliardi di dollari. Gli impegni di finanziamento, annunciati al Global Vaccine Summit nel mese di aprile, ammontano ad un totale 4 miliardi USD. Occorre colmare il deficit dei fondi necessari di 1,5 miliardi di dollari per evitare un abbassamento del livello di guardia contro la malattia nei Paesi vulnerabili. In caso di nuove insorgenze, oltre 200.000 bambini in tutto il mondo potrebbero restare paralizzati ogni anno nell'arco di un decennio.

Il Rotary e la Fondazione Gates sono determinati ad eliminare per sempre la polio.

"Provvederemo ad unire le forze della rete del Rotary con le nostre risorse e, insieme agli altri partner della Global Polio Eradication Initiative non ci limiteremo a sconfiggere una malattia, ma a cambiare il volto della sanità pubblica per sempre", ha dichiarato Raikes.

Nel 2007, la Fondazione Gates aveva lanciato una sovvenzione Sfida da 100 milioni alla Fondazione Rotary per l'eradicazione della polio che, nel 2009, è aumentata a 355 milioni USD. Il Rotary aveva accettato di raccogliere 200 milioni in fondi entro il 30 giugno 2012. E i Rotariani avevano vinto la sfida raccogliendo 228.700.000 USD ".

Adesso è il momento per tutti noi di agire; parlate con i capi di governo, condividete la vostra storia sulla polio attraverso i social network e incoraggiate gli altri a unirsi a voi nel sostenere questo sforzo storico", ha aggiunto Raikes. "Quando voi Rotariani abbinate la vostra passione per il servizio insieme alla forza della vostra rete globale, voi siete inarrestabili, e la Fondazione Gates è orgogliosa di collaborare con voi. Facciamo storia ed eliminiamo la polio adesso".

Bruce Alyward, assistente direttore generale per la Polio, Emergenze e Collaborazione tra i Paesi presso l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ha incoraggiato i Rotariani ricordando loro che la linea del traguardo è in vista, ma ha avvertito che "una cosa è vedere il traguardo, ma un'altra attraversarla".

Condividendo i dettagli del più recente piano strategico l'eradicazione della polio, Alyward ha detto che il piano esiste e che i Rotariani di tutto il mondo saranno sostenuti nei loro sforzi miranti a concludere l'impresa".

L'attrice Archie Panjabi, ambasciatrice polio del Rotary, ha raccontato come ha trascorso i due anni in cui ha abitato in India quando aveva 10 anni, e come ha visto molti bambini strisciare lungo le strade aiutandosi con le mani. Quest'immagine l'avevano turbata per anni. E quando le fu chiesto di unirsi alla campagna "Basta così poco" del Rotary nel 2011, si rese conto che i bambini erano vittime della polio, e che lavorando per sconfiggere questa terribile malattia lei poteva aiutare ad evitare che altri bambini ne condividessero le sorti.

John Germ, vice presidente della Commissione internazionale PolioPlus, ha chiesto ai Rotariani di lanciare un appello ai loro colleghi non Rotariani per raccogliere fondi a favore dell'eradicazione della polio. Inoltre, ha presentato sul palco il Rotariano nigeriano Sir Emeka Offor, che ha annunciato di donare 1 milione di dollari al programma PolioPlus.

Durante un workshop di advocacy di PolioPlus svolosi il giorno prima, Offor aveva spiegato che le sue donazioni a favore di alcune cause sono state motivate dal ricordo delle sue umili origini. Ora che si è affermato come un imprenditore di successo lui è felice di poter aiutare gli altri affinché non debbano affrontare le avversità che lui stesso ha dovuto affrontare.

Come Rotariano, ha detto che è orgoglioso del buon lavoro che sta facendo il Rotary e nel ruolo guida assunto dal Rotary nella campagna di eradicazione della poliomielite.

"Mi auguro che i miei contributi possano ispirare altri ad unirsi alla lotta per eradicare la polio in Nigeria", ha affermato Offor. "La polio può essere debellata nel mio Paese durante il corso della mia vita e lo sarà".

Anche durante la sessione plenaria, il presidente della Fondazione Rotary Wilfrid Wilkinson ha elogiato il buon operato realizzato dalla Fondazione Rotary e tutto ciò che è stato possibile grazie alla leadership del Rotary che nel 1960 aveva preso la decisione storica volta ad impiegare le sovvenzioni della Fondazione per finanziare le opere umanitarie e sociali del Rotary".

A causa di quel momento ... a causa della loro ambizione, posso guardare indietro, insieme a tutti voi, a cinquanta anni di incredibili successi realizzati attraverso la nostra Fondazione; alle tante vite che abbiamo toccato, vite che abbiamo salvato, vite a cui abbiamo portato la salute, l'educazione e la speranza", ha detto Wilkinson. "E possiamo guardare avanti, fra qualche anno, a un mondo libero dalla polio".

Dong Kurn Lee, Presidente eletto della Fondazione Rotary, ha annunciato quattro obiettivi della Fondazione per il 2013/2014, cominciando con l'eradicazione della polio.

Lee ha poi detto: "In Corea, abbiamo un proverbio: 'Dopo le avversità arriva la felicità'. L'eradicazione della polio richiede un arduo impegno, ma quando avremo eliminato per sempre la poliomielite, avremo realizzato un qualcosa di meraviglioso. Ed è per questo che l'eradicazione della polio è il primo obiettivo della Fondazione".

Rotary News 

25-Jun-2013
RSS