Il Rotary stabilisce un record nel Guinness dei Primati con ‘Il più grande spot pubblicitario del mondo’ per la sua campagna di consapevolezza sull’eradicazione della polio

30-May-2014

Comunicato stampa

For immediate release

Contact: Gabriela Simionato Klein, 1-847-866-3239, Gabriela.klein@rotary.org


Oltre 100.000 persone da 171 Paesi diversi hanno postato i loro ‘selfie’ a sostegno dell’iniziativa umanitaria ‘End Polio Now’

EVANSTON, Ill., USA (30 maggio, 2014) — Per aiutare a raccogliere i fondi necessari e per promuovere una maggiore consapevolezza per l’impegno globale sull’eradicazione della polio, il Rotary ha raccolto oltre 100.000 messaggi di supporto da celebrità, leader mondiali e persone ‘della porta accanto’, che hanno aggiunto il proprio nome e volto alla campagna ‘Il più grande spot pubblicitario del mondo”, un annuncio di servizio pubblico in continua crescita, nel sito web End Polio Now.

Proprio mentre raggiungeva il traguardo di 100.000 partecipanti, Il più grande spot pubblicitario del mondo ha ricevuto il riconoscimento di record nel Guinness dei Primati come Largest Photo Awareness Campaign. Il Guinness ha guardato con particolare attenzione al gruppo di celebrità che hanno aderito alla campagna, confermando che il Rotary aveva arruolato ben 177 celebrità, più del triplo del precedente detentore del record.

Tra gli ambasciatori dell’eradicazione della polio del Rotary ci sono: il filantropo Bill Gates, gli attori Jackie Chan, Archie Panjabi, e Maria Grazia Cucinotta, il regista Pupi Avati, la modella italo-brasiliana Isabeli Fontana, i campioni di calcio Francesco Totti e Roberto Mancini, la leggenda del golf Jack Nicklaus, il Premio Nobel per la pace l’Arcivescovo Desmond Tutu, la leggenda di Bollywood Amitabh Bachchan, e  famosi musicisti come Ziggy Marley, Angelique Kidjo e  il coreano Psy. In una serie di spot sulla stampa e in video, ogni ambasciatore ha fatto il gesto con l’indice e pollice, per dire che “Basta così poco” per eradicare la polio.

Secondo le previsioni del Rotary, l’opportunità di ‘affiancare’, anche se solo online, persone di alto profilo ha spinto studenti, educatori, leader del settore privato e altri interessati in tutto il  mondo ad aggiungere la loro foto con il tipico gesto ‘Basta così poco’, alla campagna in continua espansione, aggiungendo la loro voce al collage di video, con musica che accompagna immagini e messaggi. Il più grande spot pubblicitario del mondo adesso dura circa tre ore e trenta minuti. Il Rotary mirava a raggiungere 100.000 partecipanti per la data finale della campagna, il 30 giugno prossimo. Ma avendo raggiunto già quel traguardo, adesso l’obiettivo del Rotary è di aggiungere quanti più partecipanti possibili prima della scadenza.

“Il fatto che persone da tutto il mondo e di ogni ceto sociale abbiano dedicato il proprio tempo per partecipare a questa campagna contro questa malattia paralizzante, incurabile, ma prevenibile, dimostra che si tratta di una causa globale”, ha dichiarato Carol Pandak, Direttore del Programma PolioPlus del Rotary lanciato nel 1985. “Le persone, una volta che ne conoscono i rischi, vogliono farsi coinvolgere. In molti Paesi, la campagna online ha portato all’organizzazione di eventi locali da parte dei volontari, per informare il pubblico sulla polio e cosa significa eradicare questa malattia, oltre a pubblicizzare quanto siamo vicini al successo”.

Seondo Pandak il sostegno ricevuto rafforza l’advocacy del Rotary che esorta i governi nazionali a fornire il finanziamento e le risorse necessari per vaccinare i bambini di tutto il mondo contro la polio, interrompendo l’ulteriore trasmissione della malattia. I partecipanti a Il più grande spot pubblicitario del mondo possono anche contribuire direttamente al programma PolioPlus del Rotary visitando il sito endpolionow.org/it.

Gli sforzi innovativi del Rotary per le immunizzazioni di massa dei bambini a fine anni settanta hanno dimostrato che l’eliminazione della polio è possibile, e l’organizzazione, nel 1988, divenne un partner leader della Global Polio Eradication Initiative, insieme all’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’UNICEF e i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie e, in seguito, la Bill e Melinda Gates Foundation.  Da allora, l’incidenza della polio è scesa di oltre il 90%, da circa 350.000 casi all’anno a soli 416 in tutto il 2013.

Le responsabilità principali del Rotary nell’ambito dell’Iniziativa sono: raccolta fondi, advocacy e mobilitazione sociale. Fino al 2018, ogni dollaro impegnato del Rotary a favore dell’eradicazione della polio sarà equiparato con due dollari dalla Bill e Melinda Gates Foundation, fino ad un massimo di 35 milioni di dollari all’anno.

Più info sul Rotary

Il Rotary riunisce una rete globale di volontari che affrontano le questioni umanitarie più pressanti del mondo. Il Rotary connette 1,2 milioni di soci sparsi in 34.000 club in oltre 200 Paesi e aree geografiche. I Rotariani s’impegnano a migliorare la vita delle persone a livello locale e internazionale, dall’assistenza alle famiglie bisognose nella loro comunità, allo sforzo globale di liberare il mondo dalla polio. Per maggiori informazioni, visitare Rotary.org o endpolio.org/it.

###