Struttura organizzativa

Il Rotary è costituito da tre elementi: al centro dell'organizzazione vi sono i Rotary club, sostenuti dal Rotary International e dalla Fondazione Rotary.

I Rotary club riuniscono persone impegnate, interessate a scambiare idee, a stringere legami professionali e d'amicizia e a partecipare a progetti di servizio alla comunità.

Il Rotary International supporta i Rotary club di tutto il mondo aiutandoli con il coordinamento dei progetti, con campagne di informazione e con altre iniziative  di rilevanza globale.

La Fondazione Rotary fornisce assistenza finanziaria ai progetti promossi dai Rotariani e dalle organizzazioni partner  nel mondo. Non avendo scopo di lucro, la Fondazione è sostenuta esclusivamente dalla generosità dei Rotariani e di altri sostenitori che ne condividono gli ideali di un mondo migliore.

Insieme i Rotary club, il Rotary International e la Fondazione Rotary collaborano a iniziative volte a migliorare nel lungo termine le condizioni di vita nelle comunità di tutto il mondo.

I nostri partner

Collaborando con altre organizzazioni, il Rotary riesce a conseguire risultati ben maggiori di quelli che si otterrebbero se ciascuno di noi agisse individualmente: un fenomeno che abbiamo definito "effetto Rotary". Tra i nostri partner, che vanno dai banchi alimentari alle maggiori organizzazioni umanitarie, vi sono:

Vorresti collaborare con un Rotary club locale o con un'organizzazione internazionale?

Per maggiori informazioni visita Il mio Rotary

La dirigenza

Che qualità deve avere un dirigente del Rotary? Integrità, esperienza e impegno nel servire: tutte caratteristiche che contraddistinguono i nostri soci e che sono indispensabili per i nostri dirigenti. Tra gli alti dirigenti del Rotary vi sono il presidente internazionale (scelto per elezione) e il Consiglio centrale a capo del Rotary International; il presidente degli Amministratori e il Consiglio di Amministrazione a capo della Fondazione Rotary; e il segretario generale e lo staff manageriale, che si occupano della gestione a lungo termine dell'organizzazione. I club eleggono i propri dirigenti.


Il presidente internazionale

Ron D. Burton, presidente internazionale per l'anno 2013/2014, è socio del Rotary Club Norman (Oklahoma, USA) dal 1979. Il suo entusiasmo per il Rotary ha contribuito a portarlo oggi ai vertici dell'organizzazione: "Il Rotary è un'esperienza incomparabile" spiega il presidente, "perché ci permette di cambiare per il meglio la vita degli altri, di essere d'aiuto e di diventare noi stessi persone migliori". Coinvolgere l'intera famiglia nel Rotary è un obiettivo che Burton e sua moglie Jetta hanno sempre condiviso, portando con sé i loro figli, sin da piccoli, a vari incontri e congressi internazionali. Quest'esperienza, afferma Burton, li ha aiutati ad "aprire gli occhi, la mente, il cuore". Coinvolgere la propria famiglia nel Rotary è come "spalancarle le porte sul mondo: perché è questa l'essenza della famiglia del Rotary, del servizio alla comunità.”

Consiglio centrale


Il presidente degli Amministratori

Dong Kurn Lee è il presidente del Consiglio d'Amministrazione della Fondazione Rotary per l'anno 2013/2014. Socio del Rotary Club Seoul Hangang, Lee è cresciuto nella Corea del dopoguerra, dove ha visto con i propri occhi gli effetti della solidarietà internazionale verso una popolazione sofferente. E ha voluto ricambiare: "Ora che la nostra economia è in rilancio, il nostro popolo vuole restituire almeno in parte gli aiuti che noi stessi abbiamo ricevuto. Proprio per questo il Rotary in Corea è in crescita". Nel suo ruolo a capo della Fondazione, Lee spera di trasmettere a tutti i soci il senso di appartenenza e il desiderio di altruismo che lui stesso prova nei confronti del Rotary e della Fondazione: “Maggiori saranno le risorse della Fondazione, meglio saremo in grado di far fronte ai bisogni delle nostre comunità”.

Consiglio di Amministrazione


Il segretario generale

John Hewko, segretario generale del Rotary International dal 2011, dirige uno staff di 800 persone con uffici internazionali in otto Paesi. lI suo impegno nel Rotary non si limita all'ambito lavorativo. Hewko ha contribuito a fondare il Rotary Club Kyiv (Ucraina), ha partecipato a campagne di immunizzazione antipolio in India e ha rappresentato il Rotary al Forum Economico Mondiale. Nel 2012 e nel 2013, Hewko ha partecipato al Tour de Tucson, in Arizona, percorrendo 178 km in bici per raccogliere fondi per l'eradicazione della polio. Hewko e i Rotariani hanno raccolto 730.000 dollari grazie all'ultimo tour ciclistico dedicato a lui. "È stato davvero un onore ricevere il riconoscimento della dedica per il 2013 a nome del Rotary e dei suoi amici sostenitori".

Staff manageriale


Per maggiori informazioni sulla dirigenza visita Il mio Rotary

Per maggiori informazioni sulla nostra struttura visita Il mio Rotary